ESCLUSIVA - Parma, per Parolo c'è la Lazio. Per Cassano dopo il Brasile la Samp

Il centrocampista milanese ha trovato l'accoredo con la società di Lotito: ai crociati 6 milioni e 1,2 al calciatore. FantAntonio piace a Ferrero, nuovo proprietario dei blucerchiati,avviati i contatti.

Dopo Pioli, parmigiano di nascita, la Lazio ha chiuso per Marco Parolo, parmigiano di adozione. L'incontro tra l'agente e i rappresentati della società bianco celeste, con a capo Tare, ha sancito l'accordo tra le parti: 6 milioni al Parma, 1,2 al giocatore. Dopo il mondiale, salvo colpi di scena dovrebbe esserci l'ufficialità, ma il Napoli si sarebbe inserito prepotentemente nella corsa al giocatore e potrebbe rappresentare un'insidia. La Lazio non pare sia preoccupata dato che ha agito molto prima della società di De Laurentis, ottenendo il gradimento del calciatore e del Parma. Non sono Parolo, i gioielli del Parma piacciono a parecchie squadre, qualcuna è disposta a fare degli sforzi economici sostanziosi pur di aggiudicarsene qualcuno. Il proprietario della Sampdoria, Ferrero, che ha appena sostituito Garrone alla guida della società genovese, starebbe cercando di portare in blucerchiato Antonio Cassano. I contatti tra la Samp e l'agente del calciatore Beppe Bozzo sarebbero embrionali, al momento fantAntonio è concentrato sull'avventura mondiale e non vuol sentir parlare di mercato. Probabilmente dopo la finestra brasiliana troverà tutto apparecchiato per abbracciare la sua vecchia squadra. Intanto Carolina Marcialis, moglie del fantasista barese spinge per il ritorno nella sua città e, l'incertezza che regna nella società crociata, potrebbe favorire il trasferimento del numero 99. Al momento si tratta di un'idea in via di sviluppo, ma sicuramente non è solo una suggestione

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CAPITOLO DONADONI - Il mercato non è ancora iniziato, ma i rumors circondano l'ambiente gialloblù, che attende l'esito del ricorso al Tar. La sentenza non peserà sulla decisione di Donadoni, confermato da Leonardi non più tardi di una settimana fa, ma ancora parecchio titubante nell'accettare la proposta dell'amministratore delegato: il tecnico ha ancora un anno di contratto con la società crociata, ma i vertici gli avrebbero proposto una riduzione del 40%. Donadoni ha fatto già sapere che, a queste condizioni, non se ne farà nulla, e starebbe riflettendo sulla possibilità di stare un anno fermo. Ipotesi molto difficile, ma attualmente le squadre che punterebbero sul tecnico sono poche. I contatti con la Lazio ci sono stati ma l'accordo definitivo con Lotito non si è trovato. Fin quando il tecnico non troverà un'altra squadra sarà destinato a essere "prigioniero" del Parma, mirando a mantenere il contratto pieno senza riduzione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento