menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma | Arrivano i nuovi: Varela: "Voglio rilanciarmi", Rodriguez: "Salveremo il Parma"

Con i giocatori c'era anche Antonello Preiti, direttore dell'area tecnica crociata: "Sono calciatori di livello, e sono a disposizione del tecnico da domenica. Sperando che arrivi il transfert... Ora aspettiamo un attaccante"

Eccoli i due acquisti. I primi botti di Taci sono pesanti, fanno rumore. Almeno per la storia: i trofei parlano chiaro, le presenze in Nazionale e la partecipazione all'ultimo mondiale sono un biglietto da visita interessante. A presentarli c'è il direttore dell area tecnica, Preiti: "Sono due ragazzi dal curriculum ottimo, provengono da Porto e Atletico, sono esterni offensivi, uno mancino Rodriguez, l'altro destro, hanno fatto parte dei mondiali e dopo un grande lavoro il Parma li ha portati qua per la risalita di una classifica che, per la società, e il primo obiettivo. Abbiamo lavorato molto per convincerli, si sono messi a disposizione e siamo felici di poterli concedere al tecnico. Siamo in attesa del transfert e speriamo arrivi sabato, siamo ottimisti. Cambiare modulo con i due ragazzi? Donadoni ha detto sì, conosce i calciatori e ci penserà lui a farli rendere al meglio siamo alla ricerca di calciatori di livello elevato. Loro hanno un grande pedigree e questo ci fa stare tranquilli, siamo fiduciosi per la risalita. L'attaccante? Ce lo aspettiamo tutti, si lavora per portare qualcuno di livello, ogni giorno ne esce uno nuovo, ma non è tutto vero".

Varela è timido fuori dal campo, non parla italiano ma questo per Donadoni e marginale. Ha giocato Con cristiano Ronaldo, non ha paura delle.grandi sfide e sta bene fisicamente. Ha scelto il Parma perché "E' un club storico, che ha formato grandi calciatori e le motivazioni sono grandissime. Mi sento molto bene e sono pronto per domenica. Il calcio italiano e famoso, io lo seguivo e qui ci sono tanti giocatori bravi. Ho passato un momento delicato ma il calcio è fatto di alti e bassi e ora devo solo pensare al Parma. Nell' ultima settimana si sono intensificati i rapporti con la società e ho scelto di venire perché qua vedo la possibilità di rilanciarmi. Il 4-3-3 è il mio modulo preferito, lo conosco benissimo".


Rodriguez invece non e timido. Mastica l'italiano e non vede l'ora di giocare perché condivide e da un po' che non fa la guerra sui.campi da calcio. "La mia situazione è un po' diversa perché io ho bisogno di giocare di più. E' una grande sfida. Io fisicamente mi sento bene ho lavorava molto. Non ho giocato sempre ma mi sono allenato in maniera costante. Donadoni ci ha chiesto qualcosa sulla con dizione fisica e di conoscere i compagni per integrarci. Il calcio italiano è storico e si conosce bene, ho giocato in Champions contro Juventus e Milan, sono club storici e qui ho giocato anche con la mia Nazionale. Sono passati Cavani, Ramirez e tanti grandi dalla A. Abbiamo poco tempo per lamentarci, rispetto al l'Atletico, con cui ho vinto la Liga, è una sfida difficile, che mi piace, però e che cercherò di vincere. Già partendo da Cesena. Prima di Natale avevo una idea chiara: giocare. Ho colto la possibilità di venire a Parma subito perché io devo riconquistare la Nazionale, e voglio salvare la squadra. Ho parlato con un esponente della società che mi ha dato subito sicurezza. Mi hanno sempre consigliato di venire in Italia a giocare, Pato Aguilera mi ha dato delle belle dritte e volevo provare quasta nuova esperienza. Il Parma ha mostrato interesse dall'inizio e io ho scelto di venire qua perché la salvezza e una sfida che mi affascina parecchio. L'anno scorso ho vinto lo scudetto, quest'anno voglio salvarmi. Le altre squadre non erano interessatissime, hanno solo chiesto ma io ho scelto Parma perché è stata la prima a scegliermi. Il modulo? Sempre giocato con 4-3-3 al Porto, insieme con Valera quindi non c'è problema. Cassano? Non può essere mio amico, sono qui da due giorni, ma lo conoscevo bene come calciatore, fondamentale per la nostra risalita".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento