menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, Canini ai tifosi: "Tranquilli, presto vedrete chi siamo"

Il difensore crociato: "Sappiamo che dobbiamo dare di più, presto arriveranno i frutti del lavoro"

Dal nostro inviato

 COLLECCHIO - Michele Canini detta la linea: "Continueremo a lavorare sodo per migliorare le cose che non vanno". Che sono tante, forse troppe. Tutti aspetti migliorabili, per carità, ma in fretta, perché il campionato non ti aspetta e se le altre corrono, (non è proprio il caso di quelle che il Parma ha davanti) le perdi e non le acchiappi più. "Da lunedì dovremo riprendere la marcia - dice il difensore crociato - perché affrontiamo una squadra buona che può metterci in difficoltà. Dovremo mantenere gli equilibri e fare nostra la partita". Migliorando gli aspetti che non vanno. "Non penso che il Parma abbia problemi particolari - dice Canini - bisogna solo lavorare e gestire meglio le fasi della partita, ad esempio nel giro palla. Fare un giro in più e non verticalizzate subito. Attraversiamo un momento positivo, veniamo da ottimi risultati ma sappiamo che dobbiamo migliorare e fare più punti possibili. Certo che possiamo fare molto di più, e alla lunga i frutti del lavoro ci saranno, li vedrete. Ai tifosi dico di stare tranquilli perché so che sono abituati a vedere grandi giocatori. Parma è una piazza storica, noi cercheremo di fare il possibile per farli felici, a partire da lunedì contro la Feralpi. Giudico il mio avvio di stagione positivo. Pensavo di fare più fatica, ma grazie a compagni e preparatori mi sono trovato molto bene. Posso ancora dare tanto, migliorare e dare di più, come il Parma".

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento