menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, Caputo si allontana: Empoli in pole

E c'è lo zampino di Gozzi

Un fulmine a ciel sereno. Proprio mentre sembrava fatta, nel giorno in cui il Parma aveva trovato l'accordo con l'Entella per Francesco Caputo, c'è stato un clamoroso dietrofront da ricollegare alla volontà del presidente della squadra di Chiavari, Tonino Gozzi che, secondo indiscrezioni, avrebbe vietato il trasferimento dell'attaccante al Parma. 
Ma andiamo con ordine. I crociati, da tempo in accordo con Caputo, avevano formulato una proposta così strutturata: Per acquisire il cartellino dell'obiettivo numero uno del Parma Daniele Faggiano aveva fatto pervenire una proposta all'Entella di 2,5 milioni di euro per acquisire le prestazioni sportive di Caputo che, dal canto suo, avrebbe firmato un contratto di tre anni a 350 mila euro a stagione. Il giorno della firma doveva essere giovedì 17 ma qualcosa è andato nel verso sbagliato. Ed è proprio qui che sarebbe entrato in scena il presidente dell'Entella. Tonino Gozzi, quasi per principio, avrebbe posto il veto al trasferimento di Caputo al Parma cercando di prendere il tempo necessario per l'inserimento dell'Empoli che, forte di una disponibilità economica molto elevata (a causa del paracadute per le retrocesse), avrebbe offerto un contratto faraonico al giocatore: 500 mila euro a stagione per tre anni. La palla adesso passa al giocatore che deve decidere se accettare la proposta dei toscani oppure aspettare che si riapra il discorso con il Parma. Che intanto valuta un profilo vicinissimo anche nello scorso campionato. Quello di Mirko Antenucci che però non convince come caratteristiche tecniche. Un fulmine a ciel
Sereno e non se ne escludono altri.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento