menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma-Cittadella 0-0 | Tanto spreco, un punto

Calaiò e compagni sbagliano davanti a Paleari (portiere di riserva) e Venturato ringrazia

Dal nostro inviato

PARMA - Finisce 0-0 una patita scomoda e senza padrone. Il Parma ha cercato di farla sua in tutti i modi, il Cittadella glielo ha impedito con un grande Paleari che ha salvato il risultato in almeno tre occasioni, sventando minacce nitide apportate nel suo terreno di caccia. Il Parma resta con l'amaro in bocca per non aver centrato quella che sarebbe stata la settima vittoria in otto partite e va ad Ascoli con la consapevolezza che si è definitivamente (forse) ritrovato.

Le scelte sono quasi obbligate, la lista degli indisponibili si arricchisce nelle ultime ore con Siligardi colpito da un attacco influenzale che lo costringe alla tribuna. Al suo posto c'è Insigne, che parte largo e non gioca tra le linee come faceva l'ex esterno del Verona, bravo a galleggiare tra i reparti e a fare da raccordo nelle due fasi. Non c'è neanche Dezi, e questo è un peccato perché in questo periodo i suoi inserimenti avrebbero fatto comodo. Con lui in mediana la qualità e la velocità aumenta, con Munari c'è più forza e meno fosforo, e il Parma soffre perché ha l'inferiorità numerica in mezzo al campo: Iori controlla, Settembrini e Pasa 'menano' e Schenetti nella posizione di trequartista fa spesso saltare il banco. Dopo un inizio incoraggiante, il Parma si spegne un po' troppo presto offrendo varchi al centro che Vacca non riesce a controllare. Vacca che è in netta difficoltà anche in fase di impostazione dato che viene sempre marcato da Schenetti, che a sua volta fatica a tenere. Il tema tattico sembra chiaro: Parma che prova a fare la partita ma che non ci riesce e si fa prendere d'infilata dalla mediana veneta che con un uomo in più arriva facile dalle parti di Frattali. Per fortuna Schenetti un paio di volte spara a salve, ma il Cittadella preoccupa perché arriva troppo presto e facile in zona portiere.

LA DIRETTA

Ma nonostante tutto, nonostante le difficoltà, le palle gol più nette capitano sui piedi di Calaiò e compagni. L'arciere non è pronto però e ne spreca almeno due, la terza gliela cancella l'arbitro che fischia un fuorigioco che non c'è. Eppure qua Calaiò aveva sbagliato: come Munari che nel primo tempo ha calciato di destro fuori, e nel secondo alto sulla traversa da buona posizione. Il secondo tempo segnala una buona partenza dei crociati che pronti via costruiscono un paio di azioni pericolose con Gazzola e Iacoponi che si portano avanti con forza e fanno male sull'out di destra, con Insigne che entra nel vivo del gioco, si accentra e va al tiro ma con una mira sbagliata. Succede che il Parma prende fiducia e ci crede, ma quando sbatte sul muro del Cittadella si fa male perché il gol - nonostante una buona mole di gioco e tante occasioni - non arriva. Imprecisi, gli attaccanti di D'Aversa non lasciano il segno, ci provano ma non trovano la strada e questo alla lunga li innervosisce facendogli perdere con il passare del tempo la lucidità. Di Gaudio, nel momento migliore, calcia sul portiere e nello stesso tempo si sente tirare i muscoli (esce per precauzione, al suo posto Baraye), Ciciretti invece calcia alto una punizione e male un paio di corner. Qualche guizzo buono l'ex Benevento ce l'ha, ma non ha la tenuta fisica ideale per dimostrare di potersi prendere sulle spalle un Parma che ha anche bisogno di lui. E finisce con l'inutile assalto che produce un po' di confusione e i soliti errori sottoporta di una squadra che continua a macinare risultati e gioco - a tratti -. E che rischia solo alla fine quando Vido in un flipper impazzito, stava per mettere paura a Frattali, difeso bene da un muro insormontabile come Iacoponi. Restano gli applausi convinti del Tardini in un'altra splendida serata di sciarpe e bandiere. 

IL TABELLINO

PARMA-CITTADELLA 0-0

parma-logo-nuovo-2-2PARMA (4-3-3): Frattali 6; Gazzola 7, Iacoponi 7, Lucarelli 6, Gagliolo 7; Munari 6,5, Vacca 5,5 (77' Dezi ng), Barillà 6; Insigne 5,5 (67' Ciciretti 5,5) Calaiò 5,5, Di Gaudio 6 (71' Baraye ng). A disp: Nardi, Dini, Mazzocchi, Frediani, Anastasio, Sierralta, Mastaj. All: D'Aversa.

logocittadella-2CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari 7,5; Pegalatti 6, Adorni 6, Varnier 6, Pezzi 5,5; Pasa 6 (60' Bartolomei 5), Iori 6, Settembrini 5 (71' Lora ng); Schenetti 6; Strizzolo 5, Arrighini 5 (81' Vido ng) 5. A disp: Alfonso, Chiaretti, Kouamè, Vettorel, Maniero, Fasolo. All: Venturato 5,5 

Arbitro: Sig: Aureliano di Bologna

Note: Ammoniti: Settembrini (C), Lucarelli (P), Pezzi (C), Frattali (P). 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 76 nuovi casi e 3 morti

  • Cronaca

    Covid: a Parma e provincia riaprirà un ristorante su due

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per i genitori dei minori disabili

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento