menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto D'Aversa - foto Ansa

Roberto D'Aversa - foto Ansa

Parma, con la Spal vietato pensare al mercato: c'è Kucka dal 1'

In mezzo a un vortice di trattative (l'Atalanta chiama il Napoli per Inglese, sirene estere per Gervinho), la squadra di D'Aversa aspetta la Spal cercando di rimanere concentrata solo sul campo

Il calciomercato sta per volgere al termine, entriamo nei giorni decisivi, nel bene o nel male, per eseguire le ultime operazioni. In mezzo a questo vorticoso giro c'è anche la Spal, e non è un dettaglio se si pensa al fatto che il Parma ha bisogno dei tre punti per archiviare la pratica salvezza e mettere in cascina altro fieno per trascorrere l'inverno al sicuro. 'Travolto' dalla richiesta dei Boys, che ha preso piede anche sui social, di dedicare una passerella a Baraye (a proposito di mercato, il senegalese è in uscita e avrebbe rifiutato Cosenza, Salernitana e Catania, starebbe premendo per una soluzione in Ligue2), D'Aversa deve combattere con un'emergenza a centrocampo che lo costringe a schierare subito, dal primo minuto, Juraj Kucka che non è ovviamente al top ma che sa di doversi sacrificare per la causa.

Il mercato ha portato via al tecnico Deiola, Ciciretti e Di Gaudio, altri come Munari ('scartato' dal Brescia) e Dezi partiranno per quella che sarà una mediana priva di rincalzi, almeno per domenica. In attesa dell'arrivo di El Kaddouri, Rigoni e Stulac sono alle prese con i rispettivi infortuni (lo sloveno sente ancora i postumi della botta infertagli da D'Alessandro alla Dacia Arena), Barillà sembra essere riabilitato dopo l'affaticamento muscolare e l'ultimo arrivato Kucka sta lottando con la fatica dell'inattività. Il tank (in slovacco: carrarmato) dovrebbe essere pronto per lottare a protezione di una difesa che ha tremato per paura di perdere nelle ultime ore Bruno Alves.

La Juventus giovedì si sarebbe fatta sotto offrendo al Parma un bel piatto che Faggiano ha rifiutato gentilmente, di comune accordo con il giocatore. Accanto al capitano, che avrebbe giurato fedeltà ai colori gialloblù, ci sarà il solito Bastoni con Iacoponi (colpito da un attacco influenzale giovedì, ma in ripresa) e Gagliolo. A centrocampo rientra Scozzarella rispetto alla partita di Udine. Aveva già fatto qualche minuto alla Dacia Arena, considerato un rodaggio per farsi trovare pronto all'appuntamento domenicale del Tardini, dove ci saranno pure Gervinho e Inglese supportati da uno tra Biabiany e Siligardi, con il primo favorito sul secondo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento