Parma, tra Italia ed Europa: da Coverciano all'ottimismo per l'esito del ricorso

I vertici della società sono fiduciosi, attendono il 28 per conoscere la decisione che emetterà l'Alta Corte di giustizia sportiva del Coni. Intanto dal ritiro azzurro arrivano fatiche e sorrisi, conferme e dubbi. Problemi per Paletta

Il Parma e i tifosi aspettano il 28 maggio, non vedono l'ora che arrivi, per sapere se sarà festa o no. Festa per un traguardo conquistato sul campo, messo in pericolo per un mancato pagamento di una ritenuta Irpef agganciata a un prestito relativo all'incentivo all'esodo. Una somma vicina ai 300 mila euro che farebbero vacillare le certezze di una squadra che, a detta del suo presidente, ha investito 13 milioni per ottenere la licenza Uefa eseguendo tutte le normative del caso. Ritenendo di aver agito giustamente, i vertici crociati sono tranquilli, ottimisti sul buon esito del ricorso e convinti delle motivazioni che sottoporranno all'attenzione dell'Alta Corte, quasi sicuri di far prevalere le proprie ragioni di fronte alla commisione di giustizia sportiva del Coni, malgrado l'ambiente sia pervaso da un certo alone di pessimismo. Mercoledì si saprà se il Parma potrà avere l'opportunità di giocare in Europa oppure cancellare di colpo un sogno coltivato per anni dalla proprietà e non solo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto, da Coverciano arrivano buone notizie, dai quattro azzurri, tre di fatto, con Mirante che lascerà il ritiro di Coverciano dopo l'amichevole con l'Irlanda. Il portiere sa di non fare parte del gruppo che andrà in Brasile, mentre salgono le quote di Cassano che dovrebbe partire assieme a Paletta, disturbato da un ematoma al polpaccio rimediato nell'ultima gara di campionato contro il Livorno: "Lo stiamo monitorando - spiega il dottor Castellacci - facendo diminuire l'ematoma e facendogli fare cose che non gli provochino danni". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento