menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, D'Aversa domenica, Sensibile aspetta: c'è Vagnati in pole

Il tecnico sarà l'ex Lanciano, il direttore sportivo ancora non si sa. La proprietà va sull'ex Benevento ma non è facile

Trapani-Parma, un colloquio di qualche ora, poi subito in aereo per tornare a casa, sistemare eventualmente le cose con la squadra che lo ha appena esonerato in attesa di una chiamata. Forse quella giusta.  Che porterebbe Pasquale Sensibile in pianta stabile a Parma. Marco Ferrari, in rappresentanza della proprietà, ha incontrato a fine giornata il Direttore Sportivo, con Luca Carra, l’uomo delle firme a cui si affida il Parma, che da giorni sta cercando di rimpiazzare le figure di Lorenzo Minotti, direttore dell’area tecnica, e di Andrea Galassi, direttore sportivo, con uno di quegli uomini di calcio che possa ricoprirle entrambe senza provocare ulteriori esborsi di denaro. Nove giorni dopo ‘l’epurazione’, dopo la cacciata dei quattro moschettieri e il sabotaggio dei quadri tecnici, la proprietà sembra muoversi in due direzioni. Il colloquio con Sensibile è andato bene, nel senso che la proprietà ha ascoltato, ha chiesto e valutato le risposte del Ds che abbraccerebbe anche domani il progetto. Inutile dire che la sua volontà sarebbe quella di accettare al volo e sposare subito la causa, ma il Parma vuole aspettare ancora.  E dietro quel “grazie, le faremo sapere” rifilato a Sensibile, potrebbe nascondersi l’idea che vi abbiamo raccontato già: prendere un Ds di livello già accasato, magari in Serie B, con la speranza che si liberi e firmi per il Parma. Un vero e proprio piano A, che avrebbe come alternativa, qualora sfumasse, la disponibilità di Pasquale Sensibile, che è tornato a Trapani in attesa di conoscere decisioni sul proprio futuro. Nel caso che la scelta ricada sull’ex Sampdoria, dovrebbe con una deroga sistemare le cose con la sua ex società che lo ha esonerato l’altro ieri per intenderci. Ma c’è la sensazione che qualcosa di ben più grosso bolla in pentola e che non ci si sbilanci più di tanto per evitare un’altra figuraccia stile Palmieri. Sul nome c’è l’assoluta segretezza, perché sotto contratto appunto. Sarebbe Vagnati della Spal a cui la società ha dato l'ultimatum: o si libera o lo lasciano dov'è.  Meno segreti ci sono sull’allenatore, che dovrebbe essere Roberto D’Aversa. Il tecnico ex Lanciano ha soddisfatto le attese, ben impressionato la proprietà e attualmente sta aspettando. I tempi per lui sono più stretti, e questo testimonia la necessità della squadra e della proprietà di dare la precedenza all’allenatore prima ancora che al Ds. Il suo colloquio è andato bene, dovrebbe firmare a breve aspettando il Bassano. E domenica l’annuncio.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento