menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, D'Aversa fa le prove anti Carpi: spunta Frediani

L'allenatore crociato studia la mossa per sopperire alla mancanza di Calaiò. Nella posizione di centravanti parte in vantaggio Nocciolini su Siligardi, provato sempre esterno di destra nella partitella con la Primavera. L'ex prodigio della Roma potrebbe essere la sorpresa

Sarà una settimana un po' diversa in casa Parma. Vuoi perché si affronta il Carpi da primi della classe (seppure il primato sia in coabitazione con il Bari), vuoi perché durante la settimana D'Aversa non ha avuto praticamente mai a disposizione Emanuele Calaiò (fondamentale per i suoi schemi), i giorni che dividono i crociati dal prossimo impegno sono differenti. Il tecnico nato a Stoccarda ha lavorato molto sulla testa dei suoi ragazzi, cercando di domare i facili entusiasmi che comprensibilmente potrebbero generarsi nell'inconscio di una squadra che ha obiettivamente un'occasione ghiotta per consolidare il processo di crescita che sta portando avanti da qualche settimana.

SENZA GUARDARE LA CLASSIFICA - E con buoni risultati. Il Parma viene due vittorie consecutive, con sei gol segnati e uno subito (su rigore) in 180', ha mostrato compattezza e buona personalità. Ha trovato certezze nel gruppo e un gioco che, seppure non sia spettacolare, poggia su basi solide costruite con cura e che per ora sembrano non cedere. Ma proprio per questo, D'Aversa non vorrà di certo accontentarsi ora. Consapevole di aver costruito solo le fondamenta, l'allenatore crociato sa di essere solamente all'inizio di un cammino che si rivelerà di domenica in domenica pieno di insidie. Perfezionista com'è vorrà tutti sulla corda e difficilmente guarderà la classifica. Banalità forse, ma di sicuro c'è che l'attenzione e la tensione sono altissime. Probabile che la classifica sia vietata anche ai suoi, non si sa mai che qualcuno si senta già arrivato. Sarebbe un errore imperdonabile in questo particolare momento in cui il Parma sta seminando ancora. In attesa che possa attecchire più in là, per poi raccogliere a primavera inoltrata, guai a sbilanciarsi. A Carpi ci sarà da lottare e affinché questa lotta penda dalla parte crociata, il tecnico sta valutando chi possa prendere il posto di Calaiò nell'undici titolare che nella partitella infrasettimanale contro la Primavera ha visto alternarsi Nocciolini e Frediani.

PRIMA PUNTA - Il primo in netto vantaggio sul secondo fermo ancora a quota 0 minuti. E Siligardi? Ancora a destra nel tridente, dove sta facendo benissimo Insigne che in questo momento chiude ogni spazio all'ex Verona, che ancora non ha mostrato quasi nulla del suo ricco repertorio tecnico. E che mercoledì non ha occupato mai quella zona di campo, agendo sempre sull'esterno e tagliando dentro, seguendo il lancio di Scozzarella che si è invece alternato con Ciccio Corapi, un altro desaparecido sparito ampiamente dai radar e che a gennaio avrà sicuramente la valigia in mano. Scozza si è allenato anche a parte, sempre con la palla, evidentemente non è al top della condizione e D'Aversa vuole tutelarsi come può cercando di responsabilizzare uno dei senatori. Davanti probabile che il tecnico continui a dare fiducia ad Antonio Di Gaudio (sarà l'ex di turno assieme a Gagliolo), con Baraye che sprinta per strappargli una maglia da titolare. In mediana Munari favorito su Dezi, anche se siamo solamente a mercoledì e e di definitivo non c'è nulla.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 88 nuovi contagi e 4 decessi

  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento