menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma | Tommasi: "Dove sono andati a finire i soldi?" Manenti: 'Coinvolgeremo società estere'

Il presidente di Assocalciatori torna a parlare della crisi del Parma: "Bisogna capire quale sia l'effettiva situazione debitoria che non è ancora chiara. I giocatori e l'allenatore stanno dimostrando grande professionalità"

Damiano Tommasi, presidente di Assocalciatori, torna a parlare della crisi del Parma. E lo fa dai microfoni di Radio Anch'io Sport su Radio Uno. "Il discorso del Parma è preoccupante -ha detto Tommasi- perché si sta parlando di una società da 5 anni in serie A con introiti di un certo tipo e non si capisce come si sia arrivati a questa situazione con gli emolumenti da pagare da agosto. Sono stati incassati più di 400 milioni di euro in questi anni, bisogna capire dove sono andati a finire questi fondi. Ma bisogna capire anche quale sia la effettiva situazione debitoria che non è ancora chiara". 

"La situazione è in evoluzione -ha proseguito il presidente di Assocalciatori. Nei giorni scorsi avevamo incontrato l'ex presidente Ermir Kodra, ora pare ci sia qualcun altro. Sono mesi che la squadra aspetta risposte concrete che non sono arrivate. Ora sono state fatte nuove promesse ma sappiamo della scadenza dei controlli federali del 16 febbraio. Aldilà del mancato pagamento delle spettanze arretrate c'è il rischio di una ulteriore penalizzazione e quindi di un campionato compromesso".

"Credo ci siano gli strumenti per accorgersi di situazioni da bollino rosso -ha sottolineato Tommasi- bisogna elevare l'attenzione non dando per scontato che una società di Serie A sia a posto e che possa interessare a tutti. I controlli li fa la Lega, mentre la Federazione decide le norme. I giocatori e l'allenatore stanno dimostrando grande professionalità, la partita contro la Juve in Coppa Italia è l'esempio. Ma il problema è la mancanza di una prospettiva di continuità".

MANENTI A SPORT MEDIASET - Lo abbiamo intervistato in esclusiva ieri, domenica 8 febbraio. Giampietro Manenti è il nuovo proprietario del Parma. Oggi pomeriggio, 9 febbraio, Sport Mediaset ha mandato in onda un'intervista a Manenti che ha dichiarato, tra le altre cose: "Sarà nostro impegno rispettare le scadenze. L’intenzione è arrivare a venerdì, o al massimo lunedì, e saldare stipendi e pendenze Irpef". Oggi ci sarà la costituzione del nuovo Consiglio di Amministrazione, come annunciato ieri dalla società. Qual'è la strategia per 'salvare' il Parma? "Coinvolgeremo nel progetto società estere, perchè l’idea è quella di produrre in Italia ed esportare all’estero. Qualche nome? Aziende del campo alimentario, chimico farmaceutico e petrolifero". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento