menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma ai cinesi del Desports: i retroscena

La trattativa è stata condotta da Hernan Crespo che fa da mediatore e che presto diventerà un uomo della società: coordinatore tecnico e supervisore del settore giovanile. In arrivo anche Luca Piazzi che sarà il capo degli osservatori e coordinerà l'area scouting

La trattativa va avanti da mesi, l’accelerata decisiva c’è stata venerdì, il giorno prima, giovedì, gli emissari di Jiang LiZahng sono stati avvistati sul prato del Tardini con Marco Ferrari, il vicepresidente designato. Non è stata la prima volta, non sarà l’ultima probabilmente. Gli emissari di Desports si tratterranno eventualmente fino alla partita dei play off. Terranno compagnia  a Marco Ferrari che dovrebbe mantenere la carica di vicepresidente anche in caso di ingresso dei cinesi, pronti a rilevare una parte della società. Che al momento non dovrebbe essere, secondo indiscrezioni, pari al 30%. Si sta infatti ragionando anche in questo senso: la due diligence è stata fatta, il gruppo ha spiato per bene nei conti del Parma e il Parma ha ispezionato, di contro, nei conti della società di Lizhang e valutato ogni minimo rischio.

I cinesi di Desports sarebbero pronti a rilevare il 40% subito, che poi diventerebbe 60% l’anno prossimo o a inizio stagione (qualunque sia l’esito) e andrebbe ad aumentare con il passare del tempo. E a immettere liquidi per un aumento di capitale sostanzioso. Le cifre restano top secret (si parla di una decina di milioni) c’è il massimo riserbo su una questione delicata giunta verso la conclusione, in un senso o nell’altro. I sette soci condividono l’idea di favorire l’ingresso in società di altri azionisti, nonostante abbiano già garantito la continuità aziendale anche per il prossimo campionato con un investimento importante. In ogni caso, la cordata parmigiana resterebbe, anche in caso dell’ingresso dei nuovi investitori, con saldi poteri all’interno dell’organigramma. Magari non tutti e sette i soci, qualcuno potrebbe anche cominciare a lasciare, a defilarsi dalla scena, ma lo zoccolo duro resterebbe a garanzia di una parmigianità da preservare.

Venerdì al Tardini gli uomini di Jiang  LiZhang, con Hernan Crespo nel ruolo di ‘garante’, hanno incontrato ancora una volta Marco Ferrari e altri esponenti della proprietà. Con lui c’era l’avvocato Malmesi (uno dei sette soci) e l’avvocato Belli (il legale rappresentante del Parma calcio). Tutto lascia pensare che la trattativa stia vivendo le fasi conclusive e che alla fine dell’avventura dei Play Off qualche cosa succederà, in un senso o nell’altro. La trattativa è in dirittura d’arrivo, mancano le ultime firme, ma presto sarà ufficializzato tutto. Intanto Luca Piazzi, il diesse del Sudtirol, sarà il capo degli scouting . 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento