menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Vacca - foto parmacalcio1913

Antonio Vacca - foto parmacalcio1913

Parma, è l'ora di Vacca: con Scozza out tocca a lui

Contro la Salernitana il play di D'Aversa ha accusato un problema al tallone, un riacutizzarsi di un vecchio problema che lo terrà fuori (probabilmente) nella sfida con il Palermo

Il campionato di Serie B è un torneo assai difficile. Che fosse pure imprevedibile lo testimoniano - per chi avesse bisogno di un'ulteriore prova della sua stravaganza - l'andamento dell'ultima giornata. I risultati dell'ultimo turno infrasettimanale - tra rinvii e sorprese (vedi l'Empoli che si fa agguantare dall'Avellino all'ultimo respiro) - favoriscono l'andamento lento (nel quale il Parma ha ancora possibilità di risalire) e accorciano ulteriormente una classifica che non dispiace più come prima a D'Aversa. A patto che si continui a macinare punti anche contro il Palermo, una gara tosta che bisogna gestire nel migliore dei modi. Senza Scozzarella, uscito alla mezz'ora della sfida contro la Salernitana per un riacutizzarsi dei vecchi problemi al tallone, e con Dezi impegnato a risolvere un problema con i tifosi da lui stesso creato per eccesso di ego    - manco fosse chissà chi ... - dopo aver segnato un gol a porta vuota e aver fallito il raddoppio da buona posizione, D'Aversa non avrà probabilmente neanche Gianni Munari che continua il suo programma personalizzato con Mazzocchi, Di Gaudio e Siligardi al centro sportivo di Collecchio con una temperatura sotto zero. La squadra è rientrata martedì in serata dopo il ritiro in Campania per la sfida con la Salernitana ed è protesa con la mente al Palermo, con la consapevolezza che davvero questa può essere la volta buona per sterzare. Zamparini ha appena fatto fuori Fabio Lupo - il ds che aveva cercato di soffiare Calaiò al Parma - e ha promosso Aladino Valoti, ex SudTirol e in un clima carico di tensione i giocatori rosanero sono chiamati a dare continuità alla vittoria contro l'Ascoli. Ma il Parma ha un disperato bisogno di punti e di vittorie dato che deve rimettersi in scia e rispettare - o provare a farlo - le aspettative di tifosi e proprietà che più di tutti sta soffrendo per l'elevata spesa e la mancata resa (sperata). Ma c'è tempo per rimettere in piedi tutto e fare un altro campionato.

Dezi liberato da Vacca e Scavone

Contro i rosanero comincia una serie di partite impegnative, dove Antonio Vacca potrà giustificare (come ha fatto in parte nella serata di Salerno) il suo approdo in crociato. Spesso in ombra nelle uscite precedenti, il nuovo numero 4 del Parma ha dimostrato però che quando c'è da combattere non si tira indietro e con Scavone in mediana potrebbe liberare il talento sopito di Jacopo Dezi, pronto a inserirsi e meno vincolato alla fase di contenimento con due centrocampisti muscolari che cederanno anche qualcosa in fosforo ma che acquistano in forza e determinazione. Dezi che però prima deve risolvere la grana personale e la diatriba con i tifosi della Curva Nord. Diatriba causata dallo stesso dopo il gol di Salerno con la 'furbata' del gesto polemico che - a suo dire - non era rivolto ai supporters. Dopo le scuse pubbliche in conferenza stampa, il duro comunicato della tifoseria organizzata lo ha chiamato ancora in causa. E adesso dovrà essere più convincente, almeno sul campo, perché le parole - i tifosi - non le vogliono sentire. Ci vogliono i fatti.  

dezi comunicato-2

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

  • Cronaca

    Covid: novanta nuovi casi e un decesso

  • Attualità

    Vaccino: entro fine mese in arrivo 354mila dosi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento