Parma: Marcello Carli è il nuovo direttore sportivo

"Grandissimo entusiasmo e voglia di mettermi in gioco"

Il Parma Calcio annuncia di aver affidato il ruolo di Direttore Sportivo a Marcello Carli. Il dirigente toscano ha firmato un contratto che lo legherà ai crociati fino al 30 giugno 2022.

Nato a Colle Val d’Elsa (Siena) il 25 marzo 1964, ha iniziato la sua carriera da dirigente nell’Empoli, squadra nella quale in sei stagioni ha ricoperto i ruoli di Direttore del Settore Giovanile, di Direttore Sportivo e di Direttore Generale dell’Area Tecnica. Ha poi ricoperto il ruolo di Direttore Sportivo nel Cagliari dall’aprile del 2018 fino al termine della stagione appena conclusa.

“Le sue competenze e qualità, insieme al suo entusiasmo – ha dichiarato il Presidente del Parma Pietro Pizzarotti – rispecchiano la figura che stavamo cercando e ci hanno impressionato fin da subito. Siamo pienamente convinti che sia la persona giusta per proseguire il nostro percorso, con la piena unità di intenti che da sempre contraddistingue la nostra società. Sono dunque felice di dare il benvenuto a Marcello a nome di tutto il Parma Calcio”.

“Intraprendo questa nuova avventura con grandissimo entusiasmo – ha dichiarato il nuovo Direttore Sportivo crociato Marcello Carli – e con voglia di mettermi in gioco in una realtà, quella di Parma, che non ha certo bisogno di presentazioni. Per me si tratta di una grande opportunità e non vedo l’ora di iniziare”.

Il nuovo Direttore Sportivo verrà presentato alla stampa nei prossimi giorni. La data e l’ora della conferenza verranno comunicate attraverso il sito ufficiale crociato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento