menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luigi Sepe - foto Ansa

Luigi Sepe - foto Ansa

Parma-Empoli 1-0 LE PAGELLE | Barillà, classe operaia

Nino si riprende la scena con l'assist a Gervinho. Sepe con una parata super su La Gumina alla fine della partita

Dal nostro inviato 

PARMA - Ecco le pagelle di Parma-Empoli.

Sepe 7 - Onesta la sua gara: esce sempre poco, ma quando c'è da sporcarsi i guanti lo fa subito e bene. Con i piedi prova più volte a impostare, ma non è sempr preciso, ci mancherebbe. Come un gol su La Gumina a 60'' dal fischio di Pairetto. 

Iacoponi 6 - L'ammonizione lo frena, non si schioda da lì, D'Aversa gli ha detto di fare il soldato e lui lo fa. Regge a quando la retroguardia passa a tre si sente più sicuro con Gazzola che fa da spola tra centrocampo e difesa. Non trema più sulle palle alte.

Bruno Alves 6,5 - Un colosso: quando c'è da lottare lotta parecchio, Caputo lo beffa solo con una magia senza esito però, perché il palo è con lui. Riesce quasi sempre a sbrigarsela.

Gagliolo 6 - Non pulitissimo, stavolta meglio quando deve saltare a liberare l'area nel forcing dei toscani. Con Alves resta un muro insormontabile, resiste agli attacchi spuntati dei toscani nel primo tempo, si esalta nella ressa. 

Dimarco 6 - Gioca una partita onesta, senza strafare. Lui è il deputato numero uno ad offendere, Iacoponi se ne sta più indietro. Qualche errore in disimpegno che non fa male. Esce per un infortuno. 

46' Gobbi 5,5 - Dalla sua parte si soffre, lui fa il quinto e il quarto a sinistra ma si fa prendere e attirare troppo dal pallone in alcune circostanze lasciando spazio agli avversari. Resiste.

Rigoni 6 - Collante invisibile di reparti, gioca una gara tranquilla senza strafare. Ma il suo fosforo è importante, come la sua corsa.

Stulac 6 - Avvio timido, poi con grande sapienza si mette in mezzo a rigare dritto e a fare da scudo operando anche in zone scomode. 

Barillà 7 - Buono il break con il quale avvia l'azione del gol di Gervinho. L'assist è stato da trequartista: palla tesa sulla corsa per l'ivoriano che batte Terraciano e fa 1-0. Si immola in un paio di occasioni salvando su Zajc a colpo sicuro, altra partita grinta e cuore, a immagine di un Parma che somigli sempre più a lui. Operaio. 

Gervinho 6,5 - Ci mette un po' a carburare ma quando prende il tempo va che è una bellezza. La sua corsa irrefrenabile sorprende Veseli e Silvestre in occasione del gol. Altre volte va predicando nel deserto senza assistenza. Poi si fa male: problema muscolare da valutare.  

50' Di Gaudio 5,5 - Non è Gervinho, il Tardini se ne accorge quasi subito. Fa tutto bene: corsa, preparazione al tiro e controllo di palla. Il destro è da dimenticare e non è un dettaglio.

Ceravolo 5 - Il più appannato dei suoi nel primo tempo. Va detto che faticare non gli riesce benissimo, ma le poche palle che deve gestire le sbaglia grossolanamente. In un'occasione serve Siligardi mandandolo al tiro. Non è il suo forte quello di baccagliare, meglio quando attacca la profondità, poca per oggi. Corre fino a sfinirsi. 

70' Gazzola 6 - Serra i ranghi e dà una mano ai reparti. A centrocampo e in difesa, non si risparmia. 

Siligardi 6,5 - Torna titolare dopo l'Udinese e il pasticciaccio della lista. Si rimette al servizio della squadra e con la sua classe pura regala qualche giocata. Tiene l'attacco da solo dopo l' uscita di Gervinho (dividendosi il lavoro con Ceravolo). 

D'Aversa 6 - La vince con le sue armi: difesa e contropiede per una partita pesantissima i cui punti valgono doppio. Bravo a non far giocare gli avversari, funziona la linea del 'serrate i ranghi e ripartite'. Finché dura... . Ma avere dieci punti dopo sette giornate era - onestamente - un po' troppo anche per i più ottimisti, visto il calendario in salita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento