menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigilia contro l'Empoli, D'Aversa: "Ceravolo si è fermato del tutto, non sarà convocato"

Il tecnico del Parma in conferenza stampa: "Non so i tempi di recupero, c'è stata una valutazione sbagliata su di lui"

Dal nostro inviato

COLLECCHIO - Non è un momento bello per Roberto D'Aversa, né per il Parma che viene da due sconfitte consecutive, l'ultima delle quali ha lasciato strascichi pesanti. Il 3-0 di Perugia è senza appelli, per fortuna si gioca subito sperando che la prestazione non sia quella del Curi, anche se l'avversario è allo stesso livello della squadra di Giunti. Al Tardini l'Empoli di Vivarini ci arriva dopo un altro risultato rotondo: 3-0 all'Ascoli e gol ancora di Caputo, rimpianto Parma ed ex pupillo di Daniele Faggiano. Dieci gol fatti dai toscani, che si confermano il terzo miglior attacco del torneo dopo Perugia e Pescara, al pari del Frosinone. Lontanissimi dal Parma che in 360' ne ha messi a segno appena due. "La fortuna di quando si perde una partita in quella maniera è che si pensa poco se ne hai un'altra da giocare subito. Ho voluto far capire ai ragazzi, analizzando a freddo la partita, che l'aspetto che è venuto meno è stato solo quello dell'atteggiamento e della determinazione. A prescindere dal nostro valore e a prescindere da quello della squadra che andremo ad affrontare è che noi dobbiamo avere l'atteggiamento giusto per portare a casa le gare e i punti. Ho analizzato io per primo la partita dicendo ai ragazzi che non si deve mai più ripetere la partita che abbiamo fatto a Perugia. Sul primo gol loro recuperano una palla che avevamo dato tutti per perso e qui ci è mancata la concentrazione. Il secondo gol poi lo abbiamo preso dal rinvio del portiere. Se leggo che per media voto il migliore in campo dopo Buonaiuto è stato Rosati allora non riesco a capire certe critiche. Abbiamo fatto due gol, qui dobbiamo migliorare, quello sì. Adesso arriva l'Empoli, squadra che si è rinforzata sul mercato e che ha mantenuto i giocatori dopo la retrocessione. Una squadra che lotta e si organizza bene nelle due fasi".

PERUGIA MAI PIU' - "Io credo che le difficoltà le abbiamo avute sempre dopo gli aspetti positivi - dice Roberto D'Aversa in conferenza stampa -. E' vero che dopo Brescia ci siamo creati l'alibi del campo. Non possiamo però valutare una squadra come l'Empoli, dopo una gara del genere ci sarà la voglia di dimostrare il proprio valore. Ci sarà qualche cambiamento, sono tutti giocatori titolare. Un mese e mezzo fa sentivo delle critiche offensive su Scozzarella che non poteva giocare. Avrei voluto buttarlo in campo già con il Brescia ma la partita non lo ha permesso soprattutto per le condizioni del campo. Ho valutato la partita e ho capito che sarebbe stata una partita difficile per lui. Mi auguro che i giocatori lavorino con più personalità. Abbiamo visto che ci sono alcune situazioni che non sappiamo ancora leggere. Il risultato fa vedere tutto in maniera negativa e devo migliorare dove ci sono difetti. Nel momento in cui Ceravolo sarà a disposizione al 100%. Ceravolo si è fermato del tutto, stasera la società farà un comunicato. Non so i tempi di recupero, c'è stata una valutazione errata e ci auguriamo che torni al più presto possibile con la squadra. Oggi non è convocato". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 88 nuovi contagi e 4 decessi

  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento