menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma-Entella 3-1 LE PAGELLE | Calaiò e Insigne decisivi

Bene anche Di Gaudio e Scozzarella in una gara diventata pesante dopo l'1-1

Ecco le pagelle di Parma-Entella 3-1: 

Frattali 6,5 – Inoperoso, per tutto il primo tempo rimane tranquillo e riesce a mettere le mani su qualche pallone affatto pericoloso. Sul gol dell’Entella non ha colpe, esce bene sui cross tutt’altro che irresistibili dei liguri. Grande colpo di reni su La Mantia. 
Mazzocchi 6 – Perde qualche pallone di troppo e in quella posizione non può permettersi di sbagliare. Ha corsa e tempra però per battagliare, contro Luppi e Baraye. Qualche cross sballato quando riesce a trovare il fondo soprattutto nel primo tempo, per il resto accorto. 
Iacoponi 5,5 – Qualche problema in fase di marcatura, viene scavalcato sull’azione del gol e si perde La Mantia in occasione di un altro angolo che poteva rivelarsi fatale. Rilancia il contropiede sulla stessa azione, quello del gol di Calaiò. Qualche errore in fase di impostazione, prestato al ruolo, per un sabato, va bene così. 
Lucarelli 6,5 – A quarant’anni suonati riesce a destreggiarsi con efficacia e con grande piglio. Si avventura in qualche dribbling di troppo e si perde Luppi che lo brucia in occasione del gol del pareggio ma poi si riprende e battaglia. 
Gagliolo 6,5 – Piantato a sinistra, prestato se vogliamo al ruolo, gioca con diligenza e abnegazione andando anche a colpire sui calci da fermo. Reclama il rigore un paio di volte, ma fa bene quello che deve fare. Dalla sua parte viaggiava Diaw che non ha fatto praticamente nulla. Apporto in fase offensiva quasi nullo, ma quando c’è da metterci tempra e sostanza D’Aversa sa di poter contare su di lui. 
Dezi 5,5 – Corre sempre, riesce ad essere vivo e fino alla fine. Gli manca il gol che ha l’occasione di realizzare a margine di un’azione da manuale ma che incredibilmente sbaglia. Però in fase di non possesso diventa importantissimo quando spezza l’azione. 
Scozzarella 7 – Forse il miglior Scozzarella da quando è sbarcato a Parma. Verticalizzazioni, recuperi palla e tanta corsa. Assist al bacio per Lucarelli, il secondo in tre partite, e poi una buonissima visione di gioco segno che quando può la palla la fa viaggiare. 
Barillà 6,5 – Finisce in crescendo una gara in cui parte bene (ha l’occasione per fare gol subito ma la spreca con due tiracci) poi si abbassa, complice l’ammonizione che si becca, la quarta in dieci partite. Però alla fine riesce a emergere nella sua garra e nella sua forza fisica risultando prezioso. 
Siligardi 6 – Fa 70’ a buon ritmo. Gioca più da trequartista che da ala pura e va spesso alla conclusione. L’unica cosa che non fa è tagliare sul secondo palo in occasione del numero di Di Gaudio, però si muove bene e si sacrifica. 
35’ s.t. Insigne 7,5 – Assist e gol, una giornata da incorniciare. Risulta decisivo con strappi e corsa, voglia di fare e di sacrificarsi. Nel 3-5-2 degli ultimi minuti fa il trequartista alle spalle di Calaiò che gli ricambia il favore con un colpo di testa che lo mette in porta. 
Ceravolo ng – Si fa male dopo 28’ di cose buone e non. Attacca la profondità e va al tiro, sbaglia qualche passaggio per i compagni. Non è al top e quando sta per carburare si ferma. 
28’ s.t. Calaiò 7,5 – Gol e assist, si sblocca nella partita più difficile riportando il Parma a tre punti dalla vetta in una classifica cortissima. I compagni lo cercano e lo individuano subito come punto di riferimento e lui non si fa pregare in fatto di personalità. Il gol è molto bello: se avesse calciato anche contro il Pescara di prima intenzione… . 
Di Gaudio 7 – Solito peperino, fa bene quello che D’Aversa gli chiede di fare. Saltare l’uomo e creare superiorità in una zona di campo nevralgica. In ase difensiva non si risparmia, vivo fino all’ultimo, quando cede il posto a Germoni. 
(40’ s.t. Germoni)
D'Aversa 6,5 – Vince, gioca bene e si riprende timidamente in Tardini. Sabato perfetto, quasi rovinato dal gol di Luppi sull’arma sua migliore: il calcio piazzato. Però rimette in piedi una situazione che pareva compromessa, con le solite paure e le solite ansie che si fanno vive quando la squadra accusa i colpi e subisce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Cronaca

    Covid, tornano a crescere i casi: 77 contagi e due morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento