menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, Garufo assicura: "Siamo tutti con Apolloni"

"Non dimentichiamo che siamo solo a quattro punti dalla prima. Prepariamoci per Forli sapendo che dobbiamo dare il massimo"

Dal nostro inviato 

COLLECCHIO - Il giorno dopo è sempre quello in cui, dopo una sconfitta, si cerca di rimettere insieme quello che è rimasto. Poco, per la verità, dopo la sconfitta in casa contro la Feralpi è rimasto molto poco. Desiderio Garufo lo sa, e spera in cuor suo di dimenticarsi in fretta questa batosta, almeno di smaltirla. "Fa male non aver raggiunto una vittoria che ci avrebbe proiettato a un punto dalla prima. Dispiace perché non abbiamo regalato ai tifosi quello che volevano. Ci hanno incitato fino al '95, ma poi i fischi ce li siamo meritati - dice il terzino in conferenza stampa -. Ieri si è visto che dopo aver dato coraggio alla Feralpi abbiamo preso gol, siamo riusciti a reagire e, per una nostra distrazione, abbiamo incassato il secondo gol che ci ha penalizzato. Basta parlare adesso, dobbiamo avere un atteggiamento diverso soprattutto quando siamo in casa. Siamo andati sotto la curva a prenderci i fischi ma non dimentichiamo i cori che ci hanno dedicato. Adesso accantoniamo in fretta l'episodio che brucia ancora. È stata una nottata pesante per tutti, si ragiona sempre però per cercare di raggiungere gli obiettivi. All'interno ne abbiamo parlato, sappiamo quanto sia importante dare il massimo, ce lo diciamo tra di noi. Ma di positivo c'è che nella sconfitta siamo ancora a quattro punti dalla prima. Non dimentichiamocelo". Manca cattiveria? "La cattiveria fa parte di questo campionato, è la caratteristica della Lega Pro. Ognuno di noi deve fare autocritica e vedere cosa è riuscito a dare. Questa è stata l'unica partita in cui la squadra ha subito tutto e l'atteggiamento non è stato il massimo. Nelle altre circostanze c'è stato un minimo di reazione, e non ci è piaciuto l'atteggiamento. Dobbiamo dimenticare la sconfitta di ieri, a lunghi tratti è stata meritata. Mettiamoci alla pari del Forlì e andiamo lì con umiltà giocando come se fosse l'ultima. Adesso andiamo a capire cosa è successo, riprendendoci presto. Ci manca cazzimma e dobbiamo fare molto di più. Il mister ci dirà quello che non è andato, è stato sempre chiaro in queste situazioni. Ci stiamo giocando qualcosa di importante, Parma è un punto importante per tutti, abbiamo grosse responsabilità e sugli errori ed episodi lavoreremo. Qui c'è molta intelligenza, le cose si dicono in maniera giusta per far capire ciò che non è andato. La dirigenza e lo staff ha le idee chiare, non è giusto far pensare all'esterno che ci sia un ambiente alla deriva. Altre volte la società ci ha detto tante cose, il mister ha detto quello che doveva dire e noi siamo con lui, in tutto e per tutto"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa dal 1° marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento