Parma - Fiorentina 1-1 | Valdes al secondo tentativo, Montella è viola

Il cileno trasforma il secondo rigore e, a due minuti dal termine, regala un pari che stentava ad arrivare. Gialloblu a due facce: brutti nel primo, meglio nel secondo tempo

Jaime Valdes e il rigore che vale il pari - Tm News Infophoto

C'è la Fiorentina al Tardini, il Parma vuole fare bella figura e riscattare il k.o. di Napoli, pesante, a detta dei vertici, solo nel risultato, ma non nella prestazione. Il mister crociato Donadoni deve fare a meno di Zaccardo, fermatosi all'ultimo minuto. Dentro va Benalouane, con Paletta e Lucarelli. Centrocampo solido per contrastare quello a specchio della Fiorentina pieno di qualità, con il trio di mezzo composto da Valdes accerchiato da Galloppa e Parolo, con Gobbi e Rosi che hanno a che fare con brutti dirimpettai, Cuadrado e Cassani. Davanti la velocità di Pabon e la tecnica di Belfodil contro il fisico di Tomovic e i nervi di Roncaglia e Rodriguez. Montella sorprende e lascia in panchina Ljajic con Seferovic e Jovetic a fare le punte. Gestiti dalla sapiente guida di Pizarro che si piazza  nel mezzo e, con Borja Valero, detta i tempi del gioco.

IL MATCH - Che la gara non sia facile per il Parma si intuisce già dalle prime battute, quando la Fiorentina, dopo aver concesso una sola scorribanda a Pabon, prende le misure e erige un muro in mezzo che non si valica. Pizzarro Guida, Mati Fernandez esegue e Jovetic, quando vuole, incanta. Paletta e compagni provano a rimediare ma non sempre è possibile. Valdes fatica a verticalizzare dato che il possesso palla è amministrato dalla Fiorentina. Pabon e Belfodil si muovono poco, al contrario di Jovetic e Seferovic che non danno punti di riferimento. Ma di conclusioni verso le porte poche. Un paio di numeri di Cuadrado accendono la gara e provocano qualche entrataccia. Ci vuole un missile di Roncaglia, al 20', da oltre 25 metri per piegare la resistenza, nemmeno tanto ordinata, del Parma, con Mirante che tocca solo. Il Parma incassa e prova a reagire, con la testa. Quella di Lucarelli che spunta dal calcio d'angolo di Pabon. La palla si stampa sul palo, come il tap in di Roncaglia, il più pericoloso dei suoi. Al 35' il difensore italo-argentino si allunga ma non raddoppia. Occasione buona per i padroni di casa che avanzano il raggio d'azione e, con più determinazione dopo il rischio del k.o., provano a combinare qualcosa di buono, ma senza assistenza.

LE PAGELLE

Il secondo tempo inizia come il primo, con il Parma che si fa avanti a cercare il gol del pari. Ma vicino al gol ci va la Fiorentina, con Mati Fernandez che gira una punizione dal limite. La palla sfiora il legno, Mirante guarda. Valdes non ci sta e cerca di fare male da ex con poca convinzione, quella che ci mette anche quando va a calciare il rigore. Pabon in area è steso da Roncaglia in maniera rovinosa, Viviano ipnotizza il cileno che risente del contraccolpo e si a ammonire durante l'azione seguente. Poco lucido, soffre i colleghi e non riesce nemmeno a impostare quando la Fiorentina, stranamente, decide di giocare di rimessa. Donadoni capisce che può essere il momento giusto e, al 20' boccia la coppia d'attacco Pabon e Belfodin, sostituendola con Amauri e Palladino, la cui partita dura solo 3' minuti, causa problema muscolare. Ninis si propone e il Parma qualcosa mostra. Intraprendenza, e insistenza nel cercare tagli in area. Prima Rosi, ammonito per simulazione in area (resta il dubbio), poi Gobbi, si propongono ma non trovano il capoccione di Amauri che ha dato peso. Crea spazi e favorisce gli ingressi degli esterni, con il numero 18 che prima ci prova in mezza rovesciata, poi non impatta la palla di Valdes. La Fiorentina non è sparita, sta lì attenta e, aiutata dalla scarsa concretezza del Parma, riparte. Toni (al posto di Seferovic) fa il gioco sporco, Romulo ne approfitta e prima ci prova da fuori, poi in area viene messo k.o. da Rosi che viene espulso. Jovetic fa come Valdes esaltando Mirante. Capovolgimento e Amauri di testa esalta, invece, Viviano che con un guizzo toglie la palla dalla porta. La partita diventa bella, il Parma ci crede e finalmente si vede la cattiveria. Valeri assegna il terzo rigore della gara, in area viola vede un tocco di mano. Questa volta Valdes spara centrale e beffa Viviano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento