menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma-Foggia 3-1 | Vittoria in rimonta, tre punti d'oro

Al 22' Mazzeo porta in vantaggio i satanelli, poi Calaiò, Siligardi e Ceravolo regalano tre punti al Parma che soffre e alla fine porta a casa la pagnotta

Dal nostro inviato 

PARMA - Vittoria strana, meritata per la voglia di ribaltare la partita e di fare risultato, a schiemi saltati. Vittoria che però regala spunti di riflessione perché una squadra così brutta non l'avevamo mai vista, almeno per 70 minuti e con l'uomo in più. Partita che certifica che questo gruppo non può fare a meno di un giocatore come Emanuele Calaiò, che entra e segna il gol del pari oltre a propiziare il terzo e a imbeccare giocate di prima e giuste nel momento giusto. E' lui l'uomo della provvidenza, un 3-1 che può cambiare la stagione. 

Parte bene la squadra di D'Aversa che pronti via, dopo nemmeno un minuto, confeziona la prima palla gol della partita, a firma di Antonio Di Gaudio, il più cercato dai suoi. Servito in area da Ceravolo, l'esterno calcia verso Guarna con la palla che si impenna e costringe il portiere a un intervento decisivo. Il 4-3-3 di D'Aversa è diverso dal solito: Siligardi e Di Gaudio sono più stretti e vicini a Ceravolo rispetto al solito, ma non procude granché questa mossa, se non nei primi venti minuti, quando i crociati fanno le cose migliori spinti dalla voglia e dalla forza scaturita anche dall'epulsione di Loiacono che abbatte Ceravolo in fuga verso Guarna. Rosso giusto e partita che - pare mettersi in discesa e sui binari giusti per i crociati. Che però in superiorità numerica concedono campo e spazio al Foggia che ringrazia e passa inaspettatamente in vantaggio. Troppa frenesia tra i crociati che puntano all'esterno e si limitano al compitino. Un possesso palla sterile e senza nemmeno tanto vigore che produce pochissimo. Qualche lancio in profondità e qualche cross che non fa male, con la spinta che si esaurisce presto. E' frustrante il modo in cui il Parma passa in svantaggio. Palla al limite concessa da Scavone che commette fallo, punizione respinta dalla barriera, sul tiro va Agnelli che si coordina e coglie il palo. La palla sbatte sulla schiena di Frattali e viene spinta da Mazzeo in porta. 1-0 che gela il Tardini e che arriva come un fulmine a ciel sereno. Strano come la squadra di D'Aversa riesca a subire il gioco di Stroppa e rischi di passare in svantaggio ancora su calcio di punizione. Kragl stampa la sfera sulla traversa con Frattali che può solo guardare. Un Parma inguardabile in un primo tempo che vede i crociati cercare il pareggio solo per inerzia e mai attraverso idee e che rischia di precipitare e di cadere nell'abisso delle sue paure. 

LE PAGELLE

Paure che D'Aversa cerca di scacciare inserendo Calaiò al posto di un impalpabile Di Gaudio e affiancandolo a Ceravolo. Succede pochissimo anche perché i lanci in profondità, lenti e imprevedibili, sono preda di Tonucci. E allora l'ultima preghiera di D'Aversa è rivolta a Baraye: il senegalese entra e si sitema largo con un 4-2-4 a trazione anteriore. Che produce quasi per sbaglio il gol del pari. Calaiò ancora una volta toglie le castagne dal fuoco e in un quarto d'ora ribalta la partita. Prima con il gol, poi con un'occasione buona per ribaltarla e vedendo sempre la giocata giusta. Come quella che propizia il terzo gol che chiude la partita. Gol firmato da Ceravolo ma su invenzione di Calaiò che alla fine si arrabbia con Dezi perché voleva il pallone in profondità. 

IL TABELLINO 

PARMA-FOGGIA 3-1

Marcatori: 22' Mazzeo (F), 72' Calaiò (P), 80' Siligardi (P), 89' Ceravolo (P)

parma-logo-nuovo-2-2PARMA (4-3-3): Frattali 6; Gazzola 6, Di Cesare 6,5, Lucarelli 6 (78' Anastasio), Gagliolo 5; Dezi 5, Vacca 4,5 (62' Baraye 6,5), Scavone 5,5; Siligardi 6, Ceravolo 6,5, Di Gaudio 4,5, (46' Calaiò 8). All: D'Aversa 6

foggia-logo-2

FOGGIA (3-5-2): Guarna 5; Tonucci 5,5, Camporese 5, Loiacono 4,5; Gerbo 6, Agnelli 6,5, Greco 6,5, Deli 7 (67' Duhamel 5), Kragl 6; Mazzeo 6,5, Nicastro 6,5 (53' Martinelli 5,5). All: Stroppa 6

Arbitro: Baroni di Firenze

Note: Ammoniti: Gazzola (P),Tonucci (F), Baraye (P), Siligardi (P). Espulso: Loiacono (F). Angoli: 6-2. Recuperi: p.t. 1'- s.t. 4'. Spettatori: 14.820 per un incasso di 82.872 euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: scuole di Parma e provincia vicino al rischio chiusura

  • Cronaca

    Covid: a Parma quasi 46 mila vaccinazioni

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Firmato il Dpcm: tutte le restrizioni fino a Pasqua

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento