menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigilia contro il Frosinone, D'Aversa: "Affrontiamo una grande squadra"

"Non c'è Scavone, non sarà convocato. La polemica con il Palermo? Non rispondo, ha già detto tutto la società"

Dal nostro inviato

COLLECCHIO - Dopo aver liquidato la pratica Palermo, il Parma aspetta il Frosinone consapevole che sarà un altro impegno difficile. Roberto D'Aversa lo sa e tiene alta la guarda: "Sotto l'aspetto tattico il Frosinone presenta un sistema di gioco simile al Palermo, al massimo varia con il trequartista. Ma di certo non è un vantaggio per noi. Certo che se manteniamo lo stesso atteggiamento e la stessa umiltà vista lunedì sera sono sicuro che andiamo a fare bene. Più che il loro sistema di gioco mi preme come andiamo a interpretare noi la partita. Il Frosinone è più forte del Palermo, lo dice la classifica, sta a noi fare la nostra partita. A livello di formazione ho qualche dubbio, a loro manca Ciofani che è un grande finalizzatore, ma ci sarà penso Citro, giocatore di movimento e più abile in area di rigore. Dopo Empoli si era toccato il fondo, la squadra si è compattata e alla base c'è secondo me il fatto di voler concedere poco all'avversario. Questo non vuol dire essere difensivista, ma consapevole di avere certe caratteristiche tali per cui possiamo esprimere un modo di giocare diverso. All'andata a Frosinone abbiamo fatto tutto il secondo tempo nella loro metà campo, e siamo usciti con un po' di rammarico. Abbiamo giocato a viso aperto contro un gruppo costruito per la promozione diretta e questo ci ha fatto capire che le nostre potenzialità sono elevate. Calaiò? E' un giocatore importante, siamo a conoscenza delle sue caratteristiche ma  quello che mi impressiona è quello che fa in allenamento. Poi gli viene naturale riportarlo in campo. Per caratteristiche, la nostra squadra quando è passata in vantaggio difficilmente è stata ripresa. Anche però quando siamo andati sotto la squadra ha fatto fatica a recuperare, è successo contro il Foggia ad esempio. Quando il risultato pende dalla nostra parte bisogna lavorare di modo che gli altri trovino difficoltà ad affrontarci. Con il Frosinone mancherà Scavone, non è convocato. Dezi? Credo che ci sia stata una crescita esponenziale di Jacopo e anche di Munari, che comunque mi sta dando parecchio in quel ruolo. Lui limita le giocate in verticale degli altri, quando si gioca per vie centrali si fa fatica a superarlo, e quando gli altri giocano sull'esterno diventa importante anche nell'intercettare i cross degli avversari. E' un giocatore che ha una visione di gioco importante e caratteristiche tali per cui possiamo giocare in maniera diversa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento