Sport

Parma-Genoa 1-1 | C'è Super Perin, i crociati trovano un punto che sa di poco

Finisce in pareggio, non è il solito Parma, imballato in alcune fasi della gara, con il Genoa che si difende bene e trova nel suo portiere un eroe. La striscia positiva continua grazie al pareggio di Schelotto dopo il gol di Cofie

Antonio Cassano, non la sua miglior partita - foto Tm News Infophoto

Pranzo con l'amaro in bocca, il Parma continua la striscia positiva ma non trova la vittoria, quella che poteva lanciare la corsa a perdi fiato della squadra di Donadoni che trova un Genoa organizzazto e l'imprecisione dei suoi attaccanti che si somma alla bravura di Perin e alla partita non perfetta di Cassano che quasi stecca davanti agli occhi di Prandelli. Donadoni alla viglia giura di non pensare alla Juventus, la partita con il Genoa è più importante e l'inizio a spron battuto dei suoi sembra dagli ragione. Con un centrocampo da rattoppare nel migliore dei modi, tra la squalifica di Marchionni e l'infortunio di Gargano, il tecnico lombardo non stravolge la natura tattica di una squadra che sta benissimo e viaggia sulle ali dell'entusiasmo. Munari rispolverato regista, si piazza in mezzo e pare pure pronto alla battaglia, supportato da Acquah e Parolo. Senza rinunciare alle tre punte, il Parma attacca la difesa genoana, che all'occorrenza si mette a quattro e Antonelli si aggiunge alla catena di sinistra, con Amauri e Cassano che sembra invogliato dalla presenza di Prandelli in tribuna, uno che da ora in poi lo guarderà con altri occhi dopo le aperture delle scorse settimane.

IL MATCH - Pronti via, il Parma si presenta dalle parti di Perin con uno scambio bellissimo tra Amauri e Gobbi che porta l'esterno in area. Il calcio di prima intenzione è fermo ma va alto sulla traversa. Al 3', mentre al 5' è l'italo brasiliano che conclude su un bel passaggio rasoterra di Schelotto, masticando la palla che gli si blocca tra i piedi e finisce su Perin. Due fiammate rendono la gara scoppiettante all'inizio, poi Il Parma rallenta e lascia il campo a un Genoa volitivo, che sa approfittare del sonnellino dei crociati. Gasperini inserisce Bertolacci per Matuzalem, sospetto stiramento e il banco salta subito con Cofie che si inserisce bene in area tra Lucarelli e Gobbi e si mostra freddo beffano Mirante in diagonale. Stadio ammutolito, Amauri prova a riaccenderlo con una rovesciata volante ma non ci riesce. E tocca a Schelotto risvegliare i suoi, con una sberla di destro che si infila all'incrocio dopo un calcio d'angolo, alla mezzora, e un riposino che stavolta dura solo un quarto d'ora. Davanti a Prandelli, il Parma prova a stupire e Parolo per poco non ci riesce con una stecca da 30 metri che sibila il palo destro di Perin.

LE PAGELLE

CASSANO: NON LA SUA MIGLIOR PARTITA. Non è la miglior partita di Cassano, il barese cerca di fare gioco ma non sempre ci riesce, si fa apprezzare tanto per il sacrificio e la dedizione. Prandelli lo osserva per bene, lui lo sa e quando decide di entrare nel vivo delle azioni riesce a incidere. Guadagna metri preziosi con le sue giocate, spesso affondato dal ruvido De Maio non perde la testa e la usa per mettere in porta i compagni, come al 4' del secondo tempo quando con un lob cerca Schelotto. La difesa ribatte con il pallone che giunge a Munari, bravo a farsi trovare al posto giusto ma non a indirizzare il pallone verso Perin, aprendo troppo il piatto. Il Parma gioca, il Genoa aspetta il varco e sembra poterlo trovare nelle palle alte, con Calaiò che prova lo stacco e cerca di beffare Mirante, ma gli va male, come a Parolo al 23' quando, su invito di Cassano, cicca la palla sprecando un'occasione d'oro. Il centrocampista, a quota sette gol, non trova l'ottavo di un soffio, alla mezzora, quando di testa anticipa tutti sul primo palo. Con la testa ci prova anche Amauri, ma Perin è straordinario e vola sul palo lontano prima e con un guizzo dopo, quando toglie dalla porta un tiro cross di Palladino deviato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma-Genoa 1-1 | C'è Super Perin, i crociati trovano un punto che sa di poco

ParmaToday è in caricamento