menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, i dubbi di D'Aversa: un cambio per reparto

Con l'infortunio di Scozzarella rientra Munari a centrocampo. Lucarelli 'spedisce' Di Cesare in panchina mentre Ceravolo torna davanti con Calaiò fuori

Mancano due giorni alla sfida delicata contro il Pescara, squadra che ha appena esonerato il suo allenatore Zdenek Zeman e che si è affidata a Epifani, il tecnico della primavera promosso per adesso con la speranza del patron Sebastiani di reperire un nuovo allenatore il prima possibile per puntare dritto ai play off. Si fa il nome di Roberto Stellone che per adesso resta solo uno dei tanti accostati al club biancazzurro.
Il Parma viene da una vittoria contro la Salernitana e un turno di riposo che ha scontato per il maltempo saltando la partita contro il Palermo e recuperando qualche infortunato prima del previsto.  Ad esempio, Amato Ciciretti sta bruciando le tappe e si sta riprendendo dal suo guaio muscolare, ma difficilmente sarà convocato per la partita difficile contro la squadra che all’andata ha costretto D’Aversa, pescarese doc anche se ‘vanta’ di essere nato a Stoccarda, a lasciare sul terreno di gioco tre punti. Il tecnico crociato, alle prese con assenze pesanti in mediana, sta pensando di correre ai ripari reggendosi sulla forza fisica di Gianni Munari nel ruolo di play che si rivede dopo tre settimane, per sopperire alle mancanze certe di Matteo Scozzarella e Antonio Vacca. Entrambi i centrocampisti dovrebbero rimanere ai box con la mediana priva di inventiva ma con più trazione e capacità di filtro che libererebbe il talento sopito di Jacopo Dezi, favorito e retto da Munari appunto e Scavone, bravi nell’interdizione e a coprire gli spazi in una partita che presumibilmente si deciderà sugli esterni, dove D’Aversa recupererà Antonio Di Gaudio e Luca Siligardi, che probabilmente andranno in panchina e potrebbero essere chiamati in causa magari a gara in corso. Il tecnico ha in mente di confermare la formazione che ha battuto la Salernitana, con qualche piccolo cambio: in difesa dovrebbe rientrare  Lucarelli con l’esclusione conseguente di Di Cesare o di Gazzola – se quest’ultimo  rimarrà fuori allora Iacoponi potrebbe spostarsi a destra con Gagliolo a sinistra in una difesa costruita e sorretta da quattro centrali -in mezzo con la mossa costretta di Munari per Scozzarella; in attacco, dove i dubbi di D’Aversa sono soprattutto concentrati sulla punta centrale, con Calaiò e Ceravolo pronti a contendersi una maglia da titolare nel tridente composto da Insigne e Da Cruz, gli esterni più in forma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 88 nuovi contagi e 4 decessi

  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento