rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
LA RIPRESA

Parma, in 50 giorni si scrive il futuro: dai Nazionali buone notizie

Otto partite fino al 19 maggio e un posto ai playoff ancora da conquistare. Intanto Bonny e Man strappano un sorriso a Pecchia: entrambi in gol con Francia Under 20 e Romania

Cinquanta giorni, otto partite, 24 punti a disposizione. Il Parma, oggi nono in classifica, imbocca la strada che lo porta verso il finale di stagione con la consapevolezza che non bisogna più staccare il piede dall'acceleratore per garantirsi un posto al tavolo delle grandi. Niente più frenate brusche o stop improvvisi: bisogna rientrare in corsia e tirare dritti fino alla fine per i playoff, necessari per esaudire il sogno di Krause che si chiama Serie A. Alla ripresa del campionato ai crociati toccherà il Palermo, la prima tappa di questo percorso che il presidente in persona ha segnato con il circoletto rosso sul calendario. La partita con i rosanero è una specie di derby per il magnate americano: "La mia famiglia è di Palermo e della provincia - ha spiegato in passato il numero uno del Parma -.  Mia moglie e io abbiamo visto una partita al ‘Barbera’ la notte prima di fidanzarci a Palermo: è un po’ la mia seconda squadra". Non ci sarà tanto spazio per i sentimentalismi, il Parma deve accelerare e mettersi alle spalle la sconfitta contro il Como che ha intorbidito le acque e appesantito gli animi a Collecchio. 

La pausa per le Nazionali ha tolto a Fabio Pecchia otto giocatori ma nello stesso tempo gli ha restituito il sorriso. Lontano da Parma hanno trovato il gol un gregario come Ange-Yoan Bonny e un titolare come Dennis Man, rispettivamente nell'amichevole con la Francia Under 20 e nella gara di qualificazione a Euro24 contro Andorra. Il francese, con un gol splendido all'Olanda, ha messo in mostra il suo potenziale che a Parma si è visto pochissimo. Scatto in profondità, stop, una serie di dribbling e un diagonale forte e preciso con il quale ha battuto il portiere. La Francia poi ha perso in rimonta, ma Bonny ha giocato una buona gara. Ottima la risposta dell'attaccante che il club tiene in considerazione. L'area tecnica crede molto nel giovane francese che già nel disastro di Como era apparso tra i meno peggio. Pecchia spesso lo utilizza come esterno e chissà che in questo finale di stagione non possa tornare utile. Ride Bonny e ride pure Man. Lontano da Parma è tornata a brillare anche la sua stella. Nella partita contro Andorra, valida per le qualificazioni all'Europeo del 2024, il romeno ha aperto le marcature su assist di Morutan del Pisa. "Mi ha messo una palla molto buona e ho fatto gol - ha detto Man a fine gara -. Magari verrà anche lui a Parma così segnerò anche di più". Il romeno non segna con il Parma dal 12 di dicembre, dalla partita di Brescia e magari aver respirato l'aria internazionale gli avrà fatto bene. Oltre alla battuta che si è concesso a fine gara, Man ha ritrovato lo smalto sotto porta: quello che serve per tornare a vivere certe notti anche a Parma. Per il mercato è ancora presto, ma per rincorrere un posto al sole è vietato sbagliare. E anche Dennis lo sa bene. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma, in 50 giorni si scrive il futuro: dai Nazionali buone notizie

ParmaToday è in caricamento