rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Sport

Parma, Inglese c'è e per Mihaila servono una decina di giorni

Maresca può contare sull'attaccante, che sta lavorando per trovare la forma migliore. Mentre per il romeno serve ancora un po', ma dopo la sosta ci sarà. Con il Benevento è già una partita da vincere a tutti i costi

Roberto Inglese scalpita, ma con il Benevento Gennaro Tutino avrà probabilmente ancora una chance dal 1’. A meno che l’ex Salernitana non venga schierato a sinistra nel tridente a sostegno dell’unica punta che potrebbe essere proprio Inglese. Soluzione possibile, ma di difficile attuazione in questo momento di rodaggio. Domenica arriva a Parma una delle candidate - assieme alla squadra di Maresca - alla vittoria del campionato, il Benevento che proprio come il Parma è retrocesso in Serie B.

La squadra di Caserta ha trionfato nel primo turno, non senza faticare, verrà a Parma per cercare di bissare il successo dell’esordio, con la voglia di evidenziare i progressi fatti ed eliminare gli errori che hanno ingigantito la prestazione dell’Alessandria. Il tecnico delle streghe recupererà Acampora, mezz’ala ex Spezia in grado di garantire equilibrio al gioco dei giallorossi.

Maresca invece aspetta rinforzi dal mercato: è in arrivo Del Prato, mentre si gusta il miglioramento dei singoli. Su tutti Roberto Inglese appunto, apparso ultimamente in condizione, così come non lo si vedeva da mesi. A Collecchio c’è più ottimismo e fiducia in vista del suo recupero, non è escluso che il calciatore di Lucera possa fare il suo esordio in campionato proprio al Tardini, davanti ai suoi tifosi.

In una sfida di cartello, come quella di domenica, Enzo potrà contare anche su Felix Correia, esterno voluto proprio dal tecnico di Pontecagnano. Per Mihaila, che sta recuperando dall’infortunio, ci vorranno ancora una decina di giorni. Il romeno potrebbe essere pronto dopo la sosta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma, Inglese c'è e per Mihaila servono una decina di giorni

ParmaToday è in caricamento