menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pietro Leonardi, amministratore delegato del Parma

Pietro Leonardi, amministratore delegato del Parma

COMMENTI - Donadoni: "Il Parma cresce giorno dopo giorno"

Si unisce ai complimenti per questa serata magica anche l'a.d. Leonardi: "La serata più bella da quando sono qui. Complimenti a tutti i ragazzi, non era facile vincere questa partita"

Quando entra in sala stampa quasi non ci crede Leonardi, non crede al risultato e alla prestazione super di un Parma, il più bello della stagione, che è arrivato alla quinta vittoria consecutiva. “Questa vittoria arriva in un momento positivo. Un momento esaltante. Indipendentemente da quello che sarà il nostro punteggio finale, oggi abbiamo provato tanto gusto nell’aver trascinato la nostra gente. Vedere i tifosi del Parma così entusiasti è una cosa meravigliosa. È un qualcosa a cui ho pensato perché avevamo ottenuto la salvezza matematica a Lecce e ce l’eravamo goduta solo con quei fantastici tifosi che erano lì. Per questo volevo dare la possibilità alla squadra e ai tifosi di stringersi a Parma in un abbraccio. E’ stata una cosa coinvolgente, per noi era quasi una prima volta. Vedere tutto quell’entusiasmo ci ha dato un ulteriore carica. A seguire c’è stato anche l’entusiasmo di questa sera all’ingresso in campo. Insomma è stata una goduta incredibile”

“No, no, non diciamo oscenità ma sono felice. Davvero", il commento di Donadoni dopo la vittoria contro l'Inter. È questa la risposta del mister a chi paragonava la sua squadra al Barcellona. "Questo è il Parma. Sono felice per Marques, per il Parma. Prestazioni come queste rendono orgoglio un allenatore. E’ facile dopo cinque vittorie parlare bene, di tutto e di tutti, ma quello che stanno facendo questi ragazzi e’decisamente importante. Questi giocatori raccolgono quel che seminano. Stasera hanno giocato una partita di notevole spessore e aggiungo di grande qualità contro un avversario che ha scalato diverse posizioni in classifica e che è in lotta per la Champions. Ogni settimana incontriamo una squadra diversa con comunque con motivazioni forti, e noi siamo stati bravi anche questa volta a trovare le motivazioni giuste. Nel primo tempo è mancata cattiveria sottoporta e quando ci accade facciamo fatica, senza contare che l’Inter ci ha punito nell’unica occasione che abbiamo concesso.. Poi, tra primo e secondo tempo, ci siamo parlati e ci siamo capiti. Con il gol di Marques ci siamo sbloccati e poi da lì non ci siamo più fermati. Sono felice per Marques, è stato bello ritrovare lui e  ritrovare tutti. Vincer così è davvero fantastico ed è merito dei ragazzi che hanno fatto una prestazione a mio avviso, impressionante. Ormai non mi stupiscono neanche tanto perché so il lavoro che stanno facendo e sono contento perché vengono giustamente premiati. Ora dobbiamo recuperare le energie nei pochi giorni che mancano al prossimo impegno e non mollare. Insisto sempre nel fatto di avere convinzione nei propri mezzi e nelle proprie possibilità tenendo però sempre i piedi ben piantati per terra. La cosa che voglio sottolineare è che questi ragazzi danno sempre tutto quello che hanno. Con l’Inter come con il Cesena. Bisogna essere bravi a non esaltarsi quando le cose come ora vanno bene e a non buttarsi giù quando invece non gira come vorremmo. Ci vuole equilibrio, da parte di tutti. Se facciamo gruppo insieme possiamo costruire davvero qualcosa di buono”

Giovinco e il Parma, un connubio quasi inscindibile. Se non fosse per quelle leggi del mercato. "Abbiamo fatto la partita anche nel primo tempo - dice la Formica Atomica - c'è mancata forse un po' di cattiveria. Nella ripresa siamo entrati in campo ancora più decisi. Sono felice di poter giocare con continuità, prima non l'avevo, ora l'ho trovata e mi riesce tutto. Il mio futuro? Non dovete chiederlo a me, dipende da come si sviluppa il mercato. Gli europei? Certo che ci penso"

Nonostante la sconfitta sonora, che ai punti starebbe anche stretta al Parma, Stramaccioni vede il bicchiere mezzo pieno, assolvendo la prestazione dei suoi, tranne che per uno scorcio. "Ci sono stati tre minuti in cui abbiamo preso due gol. Siamo stati forse anche sfortunati, c'è tanta rabbia perchè avevamo fatto un primo tempo molto buono. Oggi gli errori li ha fatti tutta la squadra e non i singoli, abbiamo compromesso una partita in cui stavamo facendo bene, ma complimenti al Parma. Domenica vogliamo ricominciare a vincere, cerchiamo di vincerle tutte, poi facciamo i conti alla fine. Il derby di Milano? Con la gran voglia di riscatto che hanno i ragazzi ora, abbiamo tanta rabbia che metteremo in campo la prossima partita".

 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

Vaccino: da domani prenotazioni anche online per i 50-54enni

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Vaccino: dal 17 maggio prenotazioni per gli over 40"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento