menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, l'ultimo ostacolo prima del closing: c'è ottimismo

Si apre una settimana decisiva anche sul fronte societario

La settimana più soddisfacente, sportivamente parlando, del Parma in questo primo scorcio di campionato è terminata con il pieno di punti (9 in tre partite) e con la consapevolezza di aver intrapreso , si spera, la giusta strada da percorrere, tenendo conto che di ostacoli da superare nel percorso ce ne saranno ancora tanti. Dopo la partita vinta con l’Avellino, quella che ha chiuso gli otto giorni da favola, il Parma è tornato a lavoro, ha cominciato a studiare la trasferta delicata di Frosinone iniziando ovviamente dall’analisi delle situazioni che non sono piaciute tanto a D’Aversa e allo staff. Lo studio preliminare è partito con una seduta video, proseguito con una sgambata condita da esercizi di possesso palla ad alta intensità. Capitan Lucarelli ha lavorato a parte, mentre il resto della squadra, esclusi Calaiò e Scavone, ha svolto la partitella a campo ridotto. 
Da una parte il Parma che si allena, dall’altra la società che aspetta LiZhang in quello che, a questo punto della trattativa, può essere considerato una formalità: il passaggio di consegna che si concretizzerà con l’arrivo degli ultimi quattro milioni di euro dalla Cina. Una volta che il bonifico comparirà sul conto corrente della società, tanto per intenderci, si potrà considerare avvenuto il passaggio di consegne, in attesa poi delle firme che sapranno di mera burocrazia e serviranno per certificare l’avvenuta transizione dell’altro 30% delle azioni che, sommate al precedente 30% acquistato in luglio, porterà Jiangh LiZhang a detenere la maggioranza del club crociato. Il presidente di Desports non sarà a Parma in questa settimana, a meno di clamorosi ripensamenti. I suoi emissari erano in tribuna solamente una settimana fa in uno degli incontri serviti ad assicurarsi che tutto stesse andando per il verso giusto. Le parti sono sempre in contatto, di comune accordo hanno indicato l’inizio del mese di novembre come lasso di tempo utile a  chiudere l’affare in maniera definitiva, prorogando di qualche giorno la scadenza fissata precedentemente. Dopo la settimana più soddisfacente, sportivamente parlando, il Parma si prepara a vivere quella che potrebbe segnare una svolta epocale. Con ottimismo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento