rotate-mobile
LE CELEBRAZIONI

Parma, la festa continua: domenica c'è la seconda parte

Crociati primi in caso di vittoria o nel caso dello stesso risultato del Como. Se sarà primo posto potrebbe scattare la consegna del trofeo proprio nello stadio di casa, davanti a 18mila persone. Poi tutti in piazza

Dopo la festa resta intatta la felicità dei tifosi del Parma. Scorrono nella testa di ogni tifoso quelle immagini di euforia che hanno inebriato la serata, sfidando l’acqua torrenziale che veniva giù da un cielo grigio come fosse ottobre. La città sembra immersa in un’atmosfera idilliaca e il mondo crociato è esploso di gioia dopo il ritorno in Serie A che mancava da tre stagioni. Al termine della partita contro il Bari, Parma si è riversata in strada: centinaia di tifosi hanno preso d’assalto i luoghi iconici della città. Dal bar Gianni, sede storica dei supporters, a piazza Garibaldi dove la gente ha dato sfogo alla gioia fino all’aeroporto per celebrare il presidente atterrato al Verdi prima della squadra. L’abbraccio ai beniamini si è consumato sotto i portici del grano. E sembra sia stato solo un assaggio di una festa destinata ad avere una seconda parte: di sicuro sull’agenda del club è appuntata un’altra data per salutare i tifosi e celebrare il traguardo della promozione.

E questo potrebbe verificarsi già domenica, in occasione dell’ultima partita del Parma al Tardini contro la Cremonese dell’ex Vazquez, in programma alle 15. L’idea della Lega B è chiaramente quella di premiare i crociati nel proprio stadio dopo la splendida cavalcata, ma servirebbe la certezza del primo posto. Il Como, a -3 punti, potrebbe potenzialmente superare in classifica la squadra di Pecchia. Un eventuale arrivo a pari punti premierebbe il Parma, in vantaggio negli scontri diretti. Crociati comunque primi in caso di vittoria o  dello stesso risultato del Como. Nel caso di primo posto potrebbe scattare la consegna del trofeo proprio nello stadio di casa, davanti a 18mila persone. Si preannuncia, infatti, un Tardini quasi riempito in ogni ordine di posto che vedrà anche la presenza di Kyle Krause. Il presidente vuole essere presente all'ultimo abbraccio davanti al suo pubblico, prima della fine della stagione. Il bagno di folla di piazza Garibaldi l'ha rinfrancato e ripagato, forse, dei tanti sforzi. Al suo arrivo sotto i Portici del Grano, preso d'assalto dai giornalisti, ha spiegato che tutta quella gente era li non per KK ma per i ragazzi. "No, no: sono qui per la squadra". E il tutto si ripeterà a fine partita, dopo la sfida alla Cremonese quando la squadra sarà accolta nuovamente in piazza. 

Dopo la festa di domenica, il presidente ripartirà alla volta dell’Iowa. In ogni caso è esclusa l’ipotesi di consegnare il premio all’ultima giornata di campionato, quando il Parma giocherà a Reggio Emilia. La Lega B non prevede la premiazione della squadra promossa nella massima serie in trasferta. L’ipotesi della consegna del premio contro la Reggiana, per quanto suggestiva, sarebbe comunque inattuabile per per ovvi motivi di ordine pubblico. Ma prende piede anche un’altra ipotesi: nel caso il Parma non dovesse riuscire ad alzare il trofeo domenica cinque maggio, sarà organizzato un evento ad hoc per celebrare il grande traguardo raggiunto a fine campionato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma, la festa continua: domenica c'è la seconda parte

ParmaToday è in caricamento