menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto . FOrnari

Foto . FOrnari

Parma, la squadra si presenta ai tifosi: bagno di folla per tutti

Il più acclamato Lucarelli, applausi per Corapi e Calaiò. Faggiano annuncia Matri: "Non c'è mai niente di sicuro fino a quando non ci sono le firme. Noi ci stiamo lavorando: il giocatore vorrebbe venire a Parma e ne stiamo parlando con il Sassuolo"

E' stata la serata del Parma, dei tifosi e della squadra. E' stata la serata del ritorno di Hernan Crespo in società, accolto nella veste di vicepresidente al fianco di Giacomo Malmesi, volto di nuovo inizio che ha dato il via alla rinascita del Parma dalle ceneri del fallimento. E' stata la serata di Roberto D'Aversa e di Daniele Faggiano, di Lucarelli, il capitano di un popolo che ci crede ancora e che sogna, sottovoce, un'altra promozione. E' stata la serata della squadra intera che si è unita alla tifoseria sempre calda sotto la curva Nord, simbolo di tante battaglie, covo di sentimenti veri e di stati d'animi appesi a novanta minuti. Di emozioni che hanno 40 anni. "Ho la possibilità di inaugurare un nuovo corso - dice Hernan Crespo - in un ambiente che conosco, e per questo mi sento tranquillo e a mio agio". Sul palco anche l'ad Carra: "Mi associo ai ringraziamenti. Io credo che il lavoro fatto in questi due anni, l'entusiasmo e la grossissima partecipazione, sia di PPC che di tutti i tifosi, nei vari momenti che abbiamo passato, credo che tutto questo sia stato il cocktail giusto per arrivare sin qui. Questa è la testimonianza di quanto valga il Parma. La Lega Pro aveva scelto Parma come sede per i calendari, la Serie B invece ci ha scelto per l'Opening Day: credo siano dei riconoscimenti per tutti e per Parma in particolare". E' stata la serata delle maglie targate per l'ennesima volta Erreà, l'azienda parmigiana che ha accompagnato il Parma in due promozioni di fila. Modelli di eccezione per l'occasione:  LucarelliCalaiò e Munari. Accanto alla maglia tradizionale, con croce nera su sfondo bianco, la seconda che richiama l'altra tradizione (quella gialloblu), mentre la terza maglia è stata fatta in memoria dell'amichevole con il Real Madrid, vinta 2-1 dal Parma (sulla quale panchina sedeva Zdenek Zeman).

E' stata la serata dei giovani del settore giovanile, quella che ha visto protagonista il responsabile Luca Piazzi, con tutte le sue squadre:  "Sono onorato di far parte di una squadra così grande, avendo il compito di formare dei nuovi calciatori ma in primis dei ragazzi". Adesso saliranno dunque sul palco le squadre giovanili del Parma. E' stata anche la serata in cui si è parlato di mercato: Alessandro Matri è un obiettivo concreto, ma Faggiano smorza i toni: "Non c'è mai niente di sicuro fino a quando non ci sono le firme. Noi ci stiamo lavorando: il giocatore vorrebbe venire a Parma e ne stiamo parlando con il Sassuolo". In chiusura sono arrivati i commenti di Alessandro Lucarelli, "c'è sempre la stessa voglia e la stessa passione di ogni inizio di stagione. Vogliamo ancora provare a fare qualcosa di importante, negli ultimi due anni ci siamo riusciti. Abbiamo avuto le nostre difficoltà, ma abbiamo fatto tutti gruppo e siamo diventati una cosa sola. Questo è stato ciò che ci ha fatto esultare tutti a Firenze. Ci presentiamo con tanta voglia di fare bene e di Emanuele Calaiò che ha ricordato l'assit recapitato a Scavone nella partita contro l'Alessandria: "La cosa più importante della stagione che ha regalato al Parma la possibilità di tornare nel calcio che conta. Questa splendida piazza merita di stare ancora più in alto" e di Ciccio Corapi osannato letteralmente: "Due promozioni? Non dico altro, per me è un sogno essere qui, cominceremo con un grande spirito". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 84 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Parma potrebbe passare in zona gialla dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento