Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport

COMMENTI - Donadoni: "Una vittoria che ci dà morale". Giovinco: "Non so se resto"

Il tecnico gialloblu è entusiasta dopo la vittoria contro la Lazio: "La vittoria del gruppo". Giovinco: "Non dipende solo da me, ci sono leggi di mercato che vanno rispettate. Ora mi godo il momento qui"

Donadoni si presenta a Sky Sport sorridente, il suo Parma ha ottenuto una vittoria importntissima. "E' una bella vittoria contro una grande squadra. Questi ragazzi si meritano questa vittoria perché hanno fatto una grande prestazione. E' la vittoria di un gruppo. Sappiamo che ancora ci sono tante partite e tanti punti in palio e quindi dobbiamo fare ancora molto per salvarci e non sederci sugli allori pensando di aver sistemato tutto. Dopo i due gol abbiamo un po' smesso di giocare, ma poi nella ripresa abbiamo corretto pure questo difetto. Oggi hanno fatto tutti bene, a partire dalle punte che hanno dato una mano in difesa per poi ripartire in maniera pericolosa. Hanno unito qualità e quantità per tutto il corso della gara. Se riescono a giocare sempre su questi livelli possiamo fare il salto di qualità. Cosa mi ha spinto a scegliere Valdes davanti alla difesa? Credo che giocatori delle sue qualità possono fare anche quel ruolo. Basta che capiscano mentalmente di poterlo fare. Sa che se vuole giocare in questa squadra deve adattarsi a giocare lì. Sono davvero orgoglioso di lui e del lavoro che sta facendo. Biabiany? Anche lui deve trovare una maggiore consapevolezza nei suoi mezzi. Deve credere di più nelle sue possibilità di giocare esterno di fascia, perché può diventare un giocatore importantissimo ad ogni livello".

 
Reja è di altro avviso, rammaricatyo per l'occasione persa in chiave Champions. "Non si possono prendere due gol in 10 minuti. È mancata un po' di concentrazione e attenzione. Un gol può capitare, ma due non sono ammissibili. Con questa mentalità non si può andare avanti. Dopo il 2-1 abbiamo cercato di fare la gara e rimontare questa partita, ma il gol del 3-1 ha spento ogni speranza e noi non siamo più riusciti a reagire. Il cambio di modulo? Non c'entra niente con gli errori difensivi iniziali. Ho provato le due punte per creare qualche problema al Parma, ma le disattenzioni difensive su palla inattiva ci hanno punito. Abbiamo avuto diverse opportunità di allungare nella corsa Champions, ma non ci siamo riusciti e questo vuol dire che abbiamo qualche problema. Ad inizio gara dobbiamo essere più aggressivi e attenti, come ho già detto, e non commettere certi errori. Abbiamo concesso troppo al Parma. Poi abbiamo reagito, ma era ormai troppo tardi. Abbiamo preparato la gara per attaccare gli spazi con Rocchi che girava attorno a Kozak, ma non ci siamo mai riusciti. Abbiamo avuto diverse palle per segnare, ma non siamo stati abbastanza cattivi sotto porta. Dobbiamo giocare con un'altra intensità in questo finale di campionato. Hernanes? Lui e Mauri hanno più o meno lo stesso ruolo e in alcuni casi hanno giocato anche assieme. Hernanes rientra un po' di più, mentre Mauri attacca più gli spazi in avanti e stasera puntavo su questo per far male al Parma".
 
Il migliore in campo chiosa così dopo una prova matura e convincente:m "Forse mi sono spostato troppo tardi in attacco a fare la seconda punta. Sono contento di quello che sto facendo, ma posso ancora migliorare e lavoro per questo. La prestazione c'è sempre stata, anche in passato, ma ultimamente ci mancava il risultato e oggi è arrivato anche questo e siamo contenti. Futuro al Parma? Non dipende solo da me, ma ci sono leggi di mercato che vanno rispettate. Ora mi godo il momento qui al Parma. Poi deciderò quale sarà la soluzione migliore per me. Io non pretendo di giocare da titolare, ma voglio avere la possibilità di partire alla pari con tutti gli altri compagni, cosa che in passato non è successa".
 
Paletta non ha segnato ma ha causato il gol del doppio vantaggio. "Il mio era un tiro in porta e per fortuna si è trasformato in assist per Floccari - dice il difensore argentino. Avevamo bisogno di una partita così e di questo risultato, perché ci mancavano i tre punti. Dobbiamo continuare a giocare come abbiamo fatto oggi. Dobbiamo continuare a lavorare per evitare di chiuderci troppo in difesa e arretrare troppo il baricentro in certe occasioni".
 
 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

COMMENTI - Donadoni: "Una vittoria che ci dà morale". Giovinco: "Non so se resto"

ParmaToday è in caricamento