ESCLUSIVA - A tutto Ghirardi, fra arbitri e mercato: "Non ci indeboliremo"

Il presidente del Parma dopo la partita con la Lazio: "Guida inadatto per una gara importante, potevamo avvicinarci all'Europa, ma credo nella buona fede degli arbitri. Belfodil? Non so cosa sia successo..."

Tommaso Ghirardi, alla guida del Parma da sei stagioni

Lazio-Parma è finita ormai da un pezzo ma non per tutti. Donadoni e la squadra sono rientrati a notte fonda e, in mattinata, a Collecchio hanno smaltito le tossine, e un po' di rabbia, accumulata dopo la gara. Per alcuni episodi che hanno inevitabilmente l'hanno caratterizzato. Guida di Torre Annunziata l'ha fatta grossa, ma il Parma non ha sfigurato affatto, anzi. Una prestazione all'altezza su un campo difficile, condita da qualche imprecisione e da quasi un tempo praticamente regalato all'avversario. Chi deve smaltire qualcosa, un po' di amarezza, delusione, chiamatela come volete, è Ghirardi.

GUIDA E' STATO INADATTO - Amarezza per una gara che poteva avere un significato diverso, soprattutto in termini di classifica perché "non si sfidavano solo Lazio e Parma all'Olimpico, ma due squadre che occupano una certa classifica. Quarta contro settima e se avessimo vinto domenica ci saremmo avvicinati all'Europa e loro si sarebbero allontanati dalla zona Champions. Un po' di amarezza resta, soprattutto per come è andata la partita. Abbiamo messo in difficoltà una squadra come la Lazio -spiega Ghirardi a parmatoday.it - sul proprio terreno di gioco, soprattutto nel secondo tempo. Vedere poi certe cose sul campo, certi episodi, può dare fastidio. Credo nella buona fede degli arbitri, abbiamo adottato una certa linea che porteremo avanti ma questo non ci impedisce di dire che Guida (arbitro di Lazio-Parma) è stato inadatto. Lo abbiamo visto tutti, non ho paura a dirlo. Contro l'Inter l'arbitro ha diretto un'ottima gara, ho fatto i complimenti a fine partita. A Roma non è andata così. Per gare importanti ci vogliono arbitri importanti". Manca un rigore al Parma e Biava, autore del gol che sblocca la gara, andava espulso prima che segnasse.

EUROPA? SI' MA PRIMA ... - Una partita un po' viziata che ha fatto perdere un po' il passo al Parma di Ghirardi. "Potevamo avvicinarci all'Europa", una sua frase che rimarca come la mentalità, e di conseguenza gli obiettivi di questa squadra, siano cambiati. Una parola che non fa più paura, che si vuole toccare con mano. Ma prima "bisogna raggiungere i quaranta punti - dice il presidente -. So cosa vuol dire retrocedere e so cosa significa per il tifoso, per la società. Bisogna rimanere con i piedi per terra senza però avere paura di guardare la classifica. Se viaggiamo, dopo 14 giornate, tra il sesto posto e l'ottavo allora vuo dire che qualcosa di buono stiamo facendo. Possiamo andare in Europa ma prima salviamoci".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

MERCATO CHIUSO, PER ORA - Per andare in Europa, per ben figurarci soprattutto, il Parma ha bisogno di trattenere i giocatori più importanti. Biabiany, Paletta su tutti, in costante osservazione da parte dei club più importanti. "Normale che sia così - dice Ghirardi - vuol dire anche che il Parma sta lavorando bene. Io dico solo che il mercato in uscita è chiuso. A giugno è un altro discorso, ma a gennaio, nel mercato di riparazione, dico che non parte nessuno. Non ho mai indebolito la squadra a stagione in corso, non ho intenzione di farlo adesso. Resteranno con noi fino a fine stagione, poi si vedrà. Belfodil? Non so cosa sia successo, non ho parlato nè con Leonardi nè con il mister".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento