rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Sport

Parma, D'Aversa: "Non abbiamo ancora fatto niente"

Il tecnico alla presentazione del Club che i tifosi gli hanno dedicato: "Questo è segno che qualcosa di buono abbiamo fatto"

Pochi Parma Club sono stati intitolati agli allenatori. C'era quello di Nevio Scala, l'allenatore della prima Serie A e dei primi trofei. Uno dei più vincenti della storia del Parma. Il club si è però sciolto all'indomani degli scontri con la tifoseria del Padova. L'altro era quello intitolato a Cesare Prandelli, che passando da Parma qualcosa ha lasciato. Anche ad Arrigo Sacchi ne era stato intitolato uno: il privilegio di avere un Club che porta il nome, a Roberto D'Aversa è stato concesso da un tifosissimo del Parma, Massimiliano Macrì che ha inaugurato la serata sorridente accanto al tecnico che diventa - attualmente - sta vivendo un momento magico. "Questa cosa mi riempie di orgoglio, devo fare ancora tanta strada per raggiungere il livello degli allenatori che hanno avuto la possibilità di avere Club intitolato. Credo che questo stia a rappresentare anche che in questi anni qualcosa di buono abbiamo fatto. Condivido questo premio speciale con la società, lo staff e i miei giocatori, ma soprattutto con la città. Prima che arrivassi io è cominciato un percorso importante, il Parma ha vinto il campionato di Serie D ed è andato avanti a scalare posizioni. Però questo mi rende felice perché posso rafforzare il rapporto con la città e viverla nel quotidiano. E stare accanto alla gente che vive il mondo Parma. Vincere due campionati non è semplice, credo che questo uno lo capisca con il tempo. Per quanto mi riguarda noi non abbiamo ancora fatto nulla, il problema più grande sarebbe guardare al passato. Dobbiamo concentrare le energie al presente. Questo è un campionato molto difficile e anche se occupiamo - pero ora - una posizione di classifica importante dobbiamo fare in modo che questo sia una spinta per cercare di fare meglio e non sentirsi appagati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma, D'Aversa: "Non abbiamo ancora fatto niente"

ParmaToday è in caricamento