rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
INCROCIO

Dai gol salvezza al sogno Nazionale, fino al declino: Inglese e il Parma si ritrovano

L'attaccante oggi al Lecco sfiderà il suo passato: 109 presenze in maglia crociata, 20 gol e 9 assist. Dal gol al debutto, contro l'Udinese, alla retrocessione, fino agli allenamenti sui campi della Primavera

Sulla strada del Parma sabato si materializzerà la sagoma di Roberto Inglese. La lunga storia tra il Club crociato e l'attaccante di Lucera, oggi al Lecco, è stata intensa e tormentata. Iniziata benissimo, con una salvezza miracolosa scandita dai suoi gol e da prove da autentico trascinatore, finita male con Bobby English 'relegato' sui campi della Primavera a correre da solo o, alla meglio, con i giovanotti di Beggi distanti 17 punti dalla Cremonese prima in classifica.

inglese-tre

Inglese e Gervinho, coppia d'oro

Un'operazione confezionata nella stagione 2018/2019 che aveva portato l'attaccante dal Napoli nel Ducato, con la missione di dover salvare i crociati al loro primo affaccio nella massima serie, dopo una cavalcata partita dai dilettanti ed entrata di diritto nella storia del calcio. Missione compiuta: 25 presenze, 9 gol e 2 assist in maglia Parma e che intesa con Gervinho, capolavoro del ds Daniele Faggiano. Una stagione importante che è servita a creare una doppia illusione. La prima: il Parma aveva trovato il suo centravanti ideale. La seconda: anche il Commissario Tecnico della Nazionale, Roberto Mancini, che spesso mandava l'ex crociato Salsano al Tardini per vederlo da vicino, si era illuso di poter contare su un nuovo numero 9. Illusione durata pochissimo, dato che verso il finale di quell'annata, l'attaccante aveva cominciato ad accusare qualche problemino fisico che gli aveva imposto un'assenza dai campi durata una decina di partite. Distorsione alla caviglia. Rimessa a posto durante l'estate, ancora in disordine dopo otto partite. 

inglese-quattro

Il calvario 

Questa volta lo stop è stato più lungo, anche per colpa di un brutto infortunio alla coscia. Allo Juventus Stadium, mentre il Parma lottava per salvare la pelle, lui si è procurato una lesione di alto grado alla giunzione miotendinea dei flessori della coscia destra. Necessaria l'operazione in Finlandia, con il lungo percorso di recupero dal quale - complici anche vicende personali (come la scomparsa del padre), Roberto non tornerà mai più l'Inglese di un tempo. Nell'ultimo anno di Serie A metterà insieme 574', senza segnare nessun gol. Da qui in avanti, una serie di problemi fisici misti a ripartenze fulminee e nuovi stop, ne hanno minato la continuità anche in Serie B, una categoria che di solito non appartiene a giocatori con i suoi mezzi tecnici. Finirà il campionato con 24 presenze, 3 gol e 3 assist, con il Parma al 12° posto e fuori dai PlayOff in una stagione fallimentare che rimarrà anonima per tutti, anche per lui. 

inglese-sei

Continuità e illusione

L'arrivo di Fabio Pecchia porterà una ventata di freschezza nell'ambiente Parma. L'ex Cremonese comincerà a parlargli, a tirarlo su di morale e, in un certo senso, a lustrarne talento e fisico. Tanto che nell'ennesima ripartenza, Inglese timbrerà il cartellino 4 volte nelle prime 6 gare. Ma, anche questo, fu un bagliore ingoiato dal buio pesto. Roberto perderà smalto e, forse, motivazioni. Rimanere a Parma non gli farà granché bene dal punto di vista psicologico. Finirà comunque con 24 presenze, 4 gol e un assist ma, alla ripartenza dopo la delusione PlayOff, Inglese sarà fuori dai piani del Club che lo spedirà sui campi della Primavera con Cyprien. Dopo una lunga trattativa per trovare una soluzione e liberarsi l'uno dell'altro, dato che il giocatore aveva ancora un anno di contratto, a gennaio è arrivato il Lecco a dargli fiducia. Sabato, dopo 109 presenze, 20 gol e 9 assist con la maglia del Parma, Inglese incrocerà di nuovo lo sguardo con il suo passato. Lo stesso che gli ha regalato gioie e dolori. Sul prato del Tardini si materializzerà ancora la sua sagoma. Dopo una storia d'amore intensa e tormentata. 

Le foto sono di LaPresse.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai gol salvezza al sogno Nazionale, fino al declino: Inglese e il Parma si ritrovano

ParmaToday è in caricamento