rotate-mobile
Sport

Parma 1913 | Benassi: "Prima allunghiamo in classifica è meglio è per tutti"

Il difensore si candida per una maglia da titolare contro il Legnago: "Sono pronto, Cacioli sarà squalificato e se Apolloni sceglierà me io sarò pronto. La partita di ieri è stata condizionata dall'arbitro"

Seduta mattutina per il Parma che mira a dimenticare il mezzo passo falso di Carpi contro la Virtus Catelfranco. Eliminare le tossine, il più in fretta possibile per riprendere un cammino stoppato un pò dall'arbitro e un po' dai nervi tesi che i ragazzi di Apolloni faticano a gestire dei momenti delicati. È successo a Budrio con il Mezzolara, e con il Forlì al Tardini. Dove si va in scena tra un paio di giorni, avversario il Legnago che fa di necessità virtù e prenderà spunto sicuramente dai fatti del Cabassi,  che consegnano al campionato un Parma che fatica a staccare il biglietto per la famosa fuga rimandata. "È stato un risveglio tranquillo, con un po' di rammarico per il risultato e l'atteggiamento degli avversari che marciavano sulla situazione che si è venuta a creare. Facciamo tesoro della lezione perché non deve più capitare una cosa del genere".

Maicol Benassi è pronto per ripartire. E' carico e in caso di chiamata di Apolloni, come prevedibile dato che Cacioli sarà squalificato, si farà trovare pronto. "Mi alleno sempre con grande professionalità come se dovessi sempre giocare. Deciderà il tecnico". Ha pazienza Benassi, sa aspettare e sa che il suo momento arriverà.  La pazienza che forse è mancata al Parma: "Ci sono anche gli avversari,  va detto, ma noi non dobbiamo cadere nei loro tranelli. L'unica strada è quella del lavoro. Chi gioca contro di noi fa la partita della vita, lo vedi da come esultano per un pari, sembra abbiano vinto il campionato. Poi anche domenica abbiamo avuto le nostre occasioni, gol annullato e varie situazioni non sfruttate. Ci può stare perché anche mercoledì affronteremo una squadra che si chiude. E noi dovremmo aver pazienza. Se magari fossimo stati in undici avremmo portato a casa la gara. Guazzo? Ha allargato la mano ma l'arbitro ha fatto un po il protagonista è ha rischiato di buttare fuori più di due persone. Ogni fallo era un giallo. L'arbitro non ha gestito bene la situazione ma ci può stare perché sbagliamo noi e loro. Quindi ora pensiamo alla partita di mercoledì per la quale abbiamo solo un giorno di tempo per prepararla. Sappiamo che non sarà facile ma dovremo avere la testa a posto, prima allunghiamo in classifica e meglio è per tutti".

Allegati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma 1913 | Benassi: "Prima allunghiamo in classifica è meglio è per tutti"

ParmaToday è in caricamento