menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pietro Leonardi, ad del Parma

Pietro Leonardi, ad del Parma

Parma, Leonardi: "Belfodil è ancora un nostro giocatore. Zaccardo? Difficile che torni"

L'ad crociato durante la trasmissione "Calcio & Calcio" su Teleducato non si è sbilanciato sul futuro del franco-algerino mentre ha allontanato i ritorni dell'ex campione del mondo e di Acquah

L'amministratore delegato del Parma, Pietro Leonardi, è intervenuto nella prima puntata della nuova edizione estiva di "Calcio & Calcio" su Teleducato facendo il punto del mercato crociato. Tanti nomi ma, per ora, poche certezze. "Dobbiamo verificare il mercato che può andar bene per noi. Circolano tanti nomi tra cui Miccoli ma avendo scelto di puntare su Amauri non ci sembra che Fabrizio possa arrivare da noi. Abbiamo anche Belfodil che ha fatto bene durante il primo anno qui da noi". In questi giorni sta circolando con insistenza il possibile ritorno di Zaccardo in maglia crociata ma Leonardi, a differenza di Ghirardi, non sembra ottimista sul suo ritorno: "Secondo me Cristian ha fatto la scelta giusta andando al Milan e nonostante ci siano le porte aperte per lui, non credo che possa tornare. Valutiamo molte cose, come la fascia d'età". Oltre al ritorno dell'ex Campione del Mondo si è parlato anche di quello di Acquah che nell'ultima sessione di mercato si è trasferito all'Hoffenheim: "Ci sono varie cose da valutare. Lui non era un nostro giocatore e abbiamo valorizzato la sua cessione decidendo di puntare su Mariga. In Germania non ha trovato lo spazio giusto, ma non so se potrà tornare a Parma perché abbiamo un buon reparto e parlare di altri nomi ora è prematuro. Se ci sarà qualche cessione a centrocampo cercheremo di intervenire". Leonardi è tornato a parlare della situazione di Donadoni che negli ultimi giorni ha deciso di chiudere le porte alla Roma, scegliendo di rimanere al Parma: "Non so se è arrivata una telefonata per lui, l’unica certezza che c'è, è quella di aver programmato la prossima stagione con lui. Negli ultimi giorni se ne sono dette molte e ci ha pensato lui a stesso a spegnere tutto".

BELFODIL SI, BELFODIL NO - Tra i crociati c'è sicuramente Belfodil che fa gola alle "Big" come Inter, Napoli e Milan. Leonardi, però non si è sbilanciato sul futuro del franco-algerino: "Di telefonate ne possono arrivare tante ma bisogna vedere quanto costano, non abbiamo fretta. Non sappiamo quante ne arriveranno ancora e se ci soddisferanno. Per ora Belfodil gioca nel Parma e magari l’anno prossimo queste chiamate moltiplicheranno". Nel pomeriggio si è parlato dei possibili arrivi di Nocerino e Tachtsidis, ma l'amministratore delegato ha spento subito l'entusiasmo definendo impossibile il loro arrivo, così come quello di Boly: "Il treno per lui è già passato a gennaio" ha commentato Leonardi. Trattative difficile anche per Gabbiadini e Ardemagni.

Se Leonardi non ha voluto sbilanciarsi su Belfodil, anche il suo procuratore Atangana non è stato da meno evitando di dare certezze sulle offerte arrivate: "Non so se ci sono state offerte da parte di alcune società. Io penso all'interesse del mio assistito. E' giovane, ha bisogno di tranquillità e ha scelto il Parma, piazza che gli ha dato modo di esprimere le proprie potenzialità. Sicuramente, viste le sue caratteristiche, può essere utile per il gioco di molte squadre tra cui l'Inter"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    L'Inter soffre, ma vince: al Parma restano solo i complimenti

  • Cronaca

    Covid: quasi 170 casi e un morto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento