Parma, i tifosi sentono l'odore di biscotto e ricordano il precedente del 2008

Il Torino sfida la squadra "amica" con cui condivide l'astio nei confronti della Juventus e un gemellaggio storico in nome di Romeo Menti che giocò con entrambe le maglie. Domenica al Franchi c'è aria di "scansiamoci" e di restituzione di un favore

Nella strada che dovrebbe portare il Parma in Europa, c'è una tappa fondamentale che Donadoni avrebbe evitato in modo convinto: il tratto autostradale di Firenze sarà invaso dai tifosi granata, che spingeranno con i gemelli della Fiorentina, Ventura e i suoi verso l'Europa League. Le tifoserie sono amiche, gemellate da anni in nome di Romeo Menti che ha vestito entrambe le maglie, hanno in comune l'idiosincrasia verso i colori della Juventus e si stanno preparando per una festa, quella tutta granata che vorrebbero si consumasse dopo i 90', allo stadio Franchi. La Fiorentina ha messo in tasca il quarto posto, non ha nulla più da chiedere al suo campionato, se non il dovere di congedarsi in maniera convincente dal pubblico, e spingere Giuseppe Rossi verso il Mondiale del Brasile.

 GUARDA IL VIDEO 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Ct ha già deciso, Pepito sarà azzurro, almeno nella lista dei 30. Per essere in quella dei 23 bisogna sfruttare la minima occasione, visto che è stato fuori per tanto tempo. Il Torino sarà un test ottimo, la squadra di Ventura si gioca la stagione, c'è la giusta pressione e Rossi vorrà far vedere a tutti di saperla reggerla e supportarla. Ma la Fiorentina è in mezzo a due fuochi: se da un lato c'è quest'obbligo, sportivo, dall'altro c'è un "favore" da rendere, al Torino che, proprio nel 2008, ormai sei anni fa, è stato avversario della Viola che si giocava l'accesso in Champions. Il portiere del Torino para tutto, si arrende solo a Osvaldo dopo i fischi dei suoi tifosi. Gran partita di Sereni, ma non basta, la Fiorentina va in Champions ed è festa sugli spalti dell'Olimpico, per la salvezza e per l'Europa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento