Verso Parma-Livorno, Leonardi su Fiorentina-Torino: "Se avessi dubbi sugli altri cambierei mestiere"

L'ad del Parma: "Sono stato tirato per la giacchetta tutta la settimana per Fiorentina-Torino - ha detto - ma sono da 22 anni nel calcio, da me non sentirete mai parlare di impegno o non impegno degli altri club perché, se lo facessero nei miei riguardi, mi arrabbierei come una bestia"

L'amministratore delegato Pietro Leonardi, nella conferenza stampa, oltre a rivolgere il grazie di tutta la società nei confronti di Nicola Pavarini, si è espresso anche sulla grande attesa in vista dell'ultima giornata di domenica che deciderà la qualificazione in Europa League. Queste le sue dichiarazioni:

"Sono stato tirato per la giacchetta tutta la settimana per Fiorentina-Torino - ha detto - ma sono da 22 anni nel calcio, da me non sentirete mai parlare di impegno o non impegno degli altri club perché, se lo facessero nei miei riguardi, mi arrabbierei come una bestia. Io porto rispetto per la mia società e pretendo rispetto. Non parlo di altri. Se avessi dubbi sugli altri, dovrei cambiare mestiere. Il mio impegno e il mio pensiero è Parma-Livorno. Non distraiamoci. Andiamo tra la gente e raccogliamo il calore della città. Prendiamoci i nostri 3 punti e portiamo rispetto per la Fiorentina, il Torino e il sistema calcio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dobbiamo tutti imparare a cambiare cultura - ha aggiunto Leonardi - se gli altri pensano di tirarmi per il bavero hanno sbagliato persona. Io sono un uomo di sport, accetterò qualsiasi risultato che arriverà da Firenze. Qualcun altro ha parlato di farsa per Parma-Sampdoria e si deve vergognare. A noi non ha mai regalato nulla nessuno, se i nostri giocatori non avessero messo l'attenzione giusta in quella gara non l'avrebbero mai vinta. Impegniamoci tutti ora, senza distrazioni, a raggiungere quello che per noi è un sogno e non un obiettivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento