menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma | Lucarelli: "Se le nostre richieste non verranno accettate sarà sciopero"

"Le norme che verranno discusse -ha dichiarato Lucarelli- prevedono il reinserimento dell'indice di indebitamento e la copertura dell'esercizio nei 12 mesi, vale a dire che gli introiti devono essere superiori alle spese"

"Se le nostre richiesta non verranno accettate sarà sciopero". Così il capitano del Parma Lucarelli al termine dell'incontro con l'Aic e Tavecchio. "Le norme che verranno discusse -ha dichiarato Lucarelli a Parmafanzine.it- prevedono il reinserimento dell’indice di indebitamento e la copertura dell’esercizio nei 12 mesi, vale a dire che gli introiti devono essere superiori alle spese. Chi non dovesse avere questi requisiti deve subire un blocco del mercato, e tutto questo in attesa del Fair Play finanziario previsto per il 2018. Poi abbiamo chiesto che ci siano dei controlli chiari per chi acquista una società con una quota superiore al 10%: nessuna condanna superiore ai 5 anni e solidità finanziaria certificata da una banca di primo livello, che dovrà attestare la solvibilità e la provenienza delle risorse finanziarie in questione”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Salute

Come calcolare l'Indice di Massa Corporea

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 170 casi e un morto

  • Cronaca

    Covid: "Negli ultimi giorni abbiamo ricoverato molti giovani"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento