menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma | Il piano di Manenti è pronto, lui è tranquillo e parla di donne

Il presidente aspetta il via libera dall'avvocato Bonfatti e intanto, dopo la riunione con Galimberti lascia trasparire anche una certa sicurezza: "Aspettiamo solo l'ok legale, intanto ci intrattenimento parlando di donne"

La celebrità di Manenti sta per finire. Mercoledì è l'ultimo giorno utile per il presidente: o presenta il piano di rientro del debito, oppure porta i libri in Tribunale. Qualcosa dovrà fare perché il tempo non lo aiuta e lo marca stretto. Intanto i dipendenti e tutti i calciatori aspettano, con un l'aria sfiduciata, notizie dal numero uno crociato che, nella serata di mercoledì, è atteso in sede assieme al suo commercialista di fiducia, Andrea Galimberti. Una riunione fiume avrebbe prodotto circa 36 fogli con 140 allegati. Insomma, a sentire Manenti il piano di rientro sarebbe già pronto.

Il 19 marzo ci sarà l'udienza per l'istanza del fallimento e entro il 12 marzo, tra un giorno, la Procura dovrà verificare il tutto. O in un senso o nell'altro. Intanto il suo ottimismo non muore. Nonostante il presidente abbia poco tempo e poca credibilità tra i tifosi, che fuori dai cancelli del centro sportivo hanno esposto uno striscione "Manenti vattene", lascia trasparire anche un certo ottimismo, lasciandoci sfuggire anche una battuta: "In riunione di cosa abbiamo parlato se non ci sono i soldi? Di donne, stiamo parlando di donne e aspettiamo l'avvocato che ci da il via libera per presentare tutto in tempo". Hai capito Manenti. Intanto la squadra si allena regolarmente, Lodi e in permesso per una visita e si è allenato in mattinata mentre Mariga, alle prese con un fastidio al tendine, e in campo con la squadra e ha superato il problema. Jorquera ancora a parte, dovrebbe essere pronto all'inizio della prossima settimana. 

TAVECCHIO E LE MONTAGNE - "La Lega Serie A ha fatto uno sforzo enorme di solidarietà, adesso bisogna vedere le strategie del tribunale. Dopo l'esercizio provvisorio bisognerà scavalcare un'altra montagna, quella dei debiti federali e trovare le risorse per l'iscrizione a qualsiasi campionato". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 200 casi ma nessun decesso

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento