Inizia l'era Carli: idee e programmi del nuovo ds crociato

Lucarelli responsabile dell’area tecnica

Marcello Carli - foto Ansa

Non è ancora ufficiale, ma l’era Carli a Parma è già cominciata. Il nuovo direttore sportivo si è già formalmente insediato, può essere già considerato operativo è attivo sul fronte. C’è poco tempo, bisogna ottimizzare e correre veloce per farsi trovare pronto prima dell’inizio della nuova stagione, previsto per il 23 di agosto. 

Il vuoto lasciato da Daniele Faggiano è difficile da colmare, soprattutto se davanti hai un margine di tempo limitato. Di conseguenza si assottiglia anche la possibilità dell’errore, per questo l’operatività immediata di Carli proverà a limitare subito i danni. La società ha affidato un progetto al dirigente toscano, che assieme ad altri candidati è rimasto al vaglio del Parma per alcuni giorni. Sollevato dall’incarico al Cagliari, dopo il fallimento Maran, il nuovo ds ha battuto la concorrenza di Dario Baccin, rimasto legato all’Inter con cui ha un contratto ancora di due anni, di Federico Cherubini, braccio destro di Fabio Paratici legatissimo alla Juventus e Stefano Marchetti, il profilo più intrigante che però non è riuscito a liberarsi dal Cittadella, una sorta di regno che anche lui ha contribuito a costruire. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scelta è quindi ricaduta su Marcello Carli, il più esperto della rosa, il più convinto a portare avanti un progetto rimasto orfano del suo ideatore originale. Un progetto che però deve andare avanti: con modalità diverse. Al nuovo ds il Parma chiederà di sfrondare il monte ingaggi, di ringiovanire la rosa e abbattere l’età media, di patrimonializzare cercando di piazzare qualche calciatore che più ha mercato rispetto ad altri. A giorni è previsto anche un summit con l’allenatore Roberto D’Aversa, per capire come portare avanti il discorso eventualmente. Il tutto con la collaborazione di Alessandro Lucarelli, braccio destro del nuovo direttore sportivo e probabilmente responsabile dell’area tecnica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Sindaci: eletti Fiazza a Fontevivo, Boraschi a Palanzano, Canepari a Pellegrino, Restiani a Varano e Concari a Soragna

  • I rinforzi di Liverani, le trattative, la linea Krause: sullo sfondo il derby

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento