menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: Davide Fornari

Foto: Davide Fornari

Parma, così rischi di perdere Baraye e Nocciolini

Entrambi punti fermi del nuovo Parma, entrambi con il contratto in scadenza

Entrambi punti fermi del nuovo Parma, entrambi con il contratto in scadenza: la strana storia di Yves Baraye e Manuel Nocciolini è accomunata dal fatto che tutti e due sono a rischio permanenza. Quello che spaventa è che, essendo di proprietà del Parma, con il contratto in scadenza nel giugno del 2017, possono andare via a parametro zero. Eppure erano stati scelti per dei ruoli marginali... . Perché di Yves Baraye, dopo venti gol in Serie D, si era detto di tutto: che poteva giocare come mezz'ala, che poteva fare il trequartista e che in Lega Pro se avesse giocato davanti non l'avrebbe mai presa, che non era giocatore da categoria e che poteva ritagliarsi dei ruoli importanti in spezzoni di partite. In effetti il suo è stato uno dei contratti 'nuovi' più travagliati, nel senso che la decisione di Lorenzo Minotti e Andrea Galassi di confermare un giocatore dalle potenzialità impressionanti ma dal carattere un po' acerbo, è stata presa dopo riunioni fiume con il suo agente in cui era presente anche il ragazzo che aveva già un mezzo accordo con una società di Serie B, il Trapani. Sì, il Trapani di Faggiano appena salito dalla Lega Pro con un campionato straordinario. Il blasone del Parma e il 'diritto di prelazione' è valso più della categoria e il Parma ha potuto esercitarlo come opzione per garantirsi le prestazioni sportive del ragazzo, ma solo per un altro anno. Perché non rientrava nelle primissime intenzioni di Minotti e Galassi (e di Apolloni), che lo avevano battezzato tatticamente come un centrocampista, ingabbiandolo e mitigandone il talento. 

Discorso simile per Manuel Nocciolini, un talento inespresso che ha delle qualità impressionanti: forza fisica, tecnica e corsa. Un talento particolare, condizionato da infortuni e sbalzi d'umore esagerati. Di Nocciolini tutti parlano bene e l'intuizione di Andrea Galassi è stata confermata dai numeri che Manuel ha snocciolato in questi sei mesi di Parma: otto gol in diciannove presenze con tre assist. Decisivo in molte partite, si è infortunato e ha saltato il derby vinto, poi si è ripreso alla grandissima e ha confermato quanto si diceva di lui sul campo. Magari tardivamente, ma lo ha fatto tanto da guadagnarsi la stima di squadre di B come il Vicenza. E tante altre. Adesso, con il contratto in scadenza, i due potrebbero andare via a costo zero. Faggiano ha già programmato un incontro con i procuratori dei due giocatori, per cercare di prolungare il loro contratto ed evitare che 'scappino con la borsa'. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento