Parma - Milan a tutta fantasia, Cassano contro Kakà e si accende il Tardini

Nell'ultima apparizione dei rossoneri di Ricky, era la stagione 2006-2007, finì 0-2 con il brasiliano autore di un gol, su rigore da lui stesso procurato. FantAntonio, da quando ha lasciato il Milan, non ha mai segnato contro

Cassano e Kakà a confronto

Cassano contro Kakà, che sfida! Per i buongustai del calcio, i palati fini e i nostalgici. A 31 anni, entrambi in cerca di riscatto, li accomuna la voglia di rivincita, nonostante abbiano un percorso calcistico, e di vita, molto differente. Entrambi hanno giocato nel Real Madrid, poi nel Milan, entrambi sperano di conquistare il Mondiale, entrambi vogliono convincere gli scettici che non sono finiti. E sono ripartiti. Qualche mese fa, se li avessimo intervistati, mai avrebbero pensato di ritrovarsi contro, di sicuro non con queste maglie addosso. Eppure eccoli qua, uno di fronte all'altro, Cassano a trascinare il Parma, Kakà a riprendersi il suo Milan, squadra con cui ha vinto tutto. 

CASSANO LEADER - E dopo un periodo brutto per entrambi, passato a rincorrere i sogni, quelli galattici del brasiliano, quelli nerazzurri e azzurri di FantAntonio, che non si sono avverati. Dopo un Europeo condotto da protagonista, seppure per un'ora a partita, Cassano è passato dal Milan all'Inter, la squadra che tifava fin da bambino. Il classico sogno che si realizza, un desiderio che si concretizza. Con addosso quella maglia spera di riprendersi la Nazionale, dal quale è stato fatto fuori dopo la spedizione europea, ma nulla. Il suo sogno diventa un incubo, aiuta l'Inter e smette di aiutarsi a metà stagione, quando capisce di essere fuori dalla lista della Confederation Cup, antipasto Mondiale. Da lì comincia il declino. Liti con Stramaccioni, infortuni e scelte tattiche lo lasciano fuori dalla scena, assieme alla sua Inter, che finisce nona e chiude battendo ogni record di negatività. Mazzarri ne diventa la guida a questo punto si spera in una sua riconferma, ma non è così, il tecnico di San Vincenzo lo fa fuori e lo manda al Parma, dove arriva in sovrappeso di qualche chilo. La gente lo accoglie come nessuno aveva mai accolto, Donadoni lo conosce bene e si fida di lui. Il suo destro comincia ad accarezzare palloni, ma c'è dello scetticismo nei suoi confronti. "E' fermo, gioca con un solo piede, è grasso". Parma è una piazza che sa amare, ma anche dimenticare in fretta. E lui, per evitare che questo accada, piega la testa in avanti e lavora. Si rimette in forma, segna il primo gol, che non vale ai fini del risultato, sforna i primi assist e regala magie fino a diventare il leader indiscusso di questa squadra, forgiatagli intorno da Donadoni. Qualche discussione, normale per una testa calda come la sua, ma lui ora ha famiglia, ha figli, ha messo la testa a posto, proprio come uno che la testa l'ha sempre avuta sulle spalle.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

KAKA' BEN RITROVATO - Anche quando i guai fisici non lo hanno lasciato. Lo davano per finito, un atleta che aveva la pubalgia, dopo essere stato spremuto dal Milan che ne ha ricavato 68 milioni. Il Real lo accolse come una star, anche se non ha mai brillato più di tanto tra le stelle blancos e le 93 presenze, coronate da 21 gol, non gli sono bastate a confermare una tesi contraria a quella sostenuta dagli scettici. Ora il rientro alla casa madre ed sfida con Cassano!.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento