menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, Munari preoccupa. Giorgino e Coly al Rezzato

Lunedì visite mediche per Gianni: si teme stiramento. Intanto si lavora in uscita per piazzare il centrocampista e il difensore in Serie D

Dopo il pareggio con la Ternana il Parma si è svegliato probabilmente con la sensazione (e la consapevolezza) di aver lasciato per strada altri due punti importanti che avrebbero dato altro valore a una classifica già piacevole. Che sarebbe potuta essere senza dubbio più bella con un pizzico di cinismo e senza qualche errore grossolano che denota ancora una mancanza di personalità nei momenti chiave è bella gestione della partita. A tre turni dalla sosta comincia ad essere importante fare qualche bilancio e cercare di capire se questo atteggiamento volontariamente ‘remissivo’ sia necessario una volta trovato il vantaggio (significherebbe che la squadra non può offrire altro in questo determinato periodo della stagione), oppure cominci a non bastare (e qui potrebbe accendersi un campanello d’allarme che costringerebbe D’Aversa a modificare qualcosa nell’interpretazione della partita). Il Parma visto a Terni sicuramente è stata una squadra dai due volti: cinica ed estremamente pragmatica nel primo tempo, quando ha messo subito la partita sui binari preferiti, sciupona e a tratti troppo sicura di sé quando ha lasciato il campo alla Ternana portandosi il nemico in casa e lasciandogli troppo spazio per agire. Va detto che probabilmente l’infortunio di Munari ha cambiato i piani di un Parma che dovrà fare a meno del carisma di Gianni e della sua fisicità a lungo. Uscendo a Terni, Munari ha preoccupato un po’ D’Aversa dicendogli di essersi stirato e continuando a toccarsi il muscolo. È presto per diramare diagnosi e diffondere allarmismo senza per giunta un riscontro oggettivo di visite mediche (che Munari sosterrà lunedì) ma a questo punto non si esclude che D’Aversa possa tornare con prepotenza sul mercato per rimpiazzare il suo centrocampista. Vi abbiamo già raccontato dei contatti frequenti per arrivare a Fabrizio Paghera che D’Aversa conosce benissimo ma si lavorerà prima in uscita. Dove Davide Giorgino e Momo Coly stanno per lasciare Parma e accasarsi al Rezzato, società di Serie D che milita nel girone B e con la quale il Parma ha avviato contatti. La squadra di Emanuele Filippini ha chiesto anche Corapi che ha richieste in Lega Pro e in Serie B, ma che è di difficile collocazione perché vorrebbe che gli si garantisse un posto da titolare. E perché D’Aversa non vorrebbe farne a meno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento