menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Daniele Galloppa e la sua carica - Tm News Infophoto

Daniele Galloppa e la sua carica - Tm News Infophoto

PARMA, IL PRE-RITIRO - Galloppa: "Ripartiamo dalla fine. Resto al 100%"

In "diretta" da Olbia, il centrocampista: "Le voci fanno solo piacere, lo sapevo che sarei rimasto. Sono contento di ripartire da qui".

Martedì 10/7: Galloppa: "Ripartiamo dal finale di stagione" 

In questo periodo di solito le squadre si ritrovano in montagna, ma il centrocampista del Parma Daniele Galloppa si trova in Sardegna, al Geovillage di Olbia, con il resto della rosa gialloblu per l’ultimo giorno di pre ritiro: “E’ una sensazione nuova, non mi era capitato prima d’ora un preritiro con le famiglie. E’ un modo più leggero di iniziare la preparazione e cominciare a fare gruppo in vista della prossima stagione”. Personalmente com’è andata l’estate?: “Molto bene, a me piace viaggiare e fare esperienze diverse e per questo sono stato in Vietnam e Thailandia”. Ogni anno il tuo nome appare nelle voci di mercato, questo per te è sicuramente un motivo di orgoglio: “Le voci fanno sempre piacere, è inutile nasconderlo, io sapevo che sarei rimasto e non c’è mai stato niente di concreto. Sono contento di rimanere qui a Parma”. Con Giovinco eravate molto legati, come hai appreso la notizia della sua cessione?: “Con Sebastian avevamo un bellissimo rapporto, quando ho saputo della sua partenza gli ho fatto un ‘in bocca al lupo’ e gli ho detto che non mi deve puntare quando giocheremo contro, perchè lo conosco troppo bene…”. Dopo le sette vittorie consecutive da record della scorsa stagione diventa difficile confermarsi o fare meglio: “Normalmente è difficile confermarsi, in questa situazione, avendo fatto poi un record straordinario, è ancora più complicato. Tuttavia se saremo bravi a sfruttare proprio il finale di stagione come punto di forza, abbiamo le possibilità di ripeterci”.

Lunedì 9/7: penultimo giorno di allenamento a Olbia

E’ stata decisamente la giornata più intensa quella vissuta oggi dal Parma nel pre ritiro in Sardegna. Dopo la domenica di riposo concessa da mister Donadoni, stamani la squadra alle 8.45 era già al lavoro sulla spiaggia di Pittulongu per una seduta incentrata su esercizi sulla forza in acqua e sulla sabbia della durata di un’ora e mezza. Nel pomeriggio nuovo appuntamento al Parco Noce di Olbia per una sessione di corsa. Dopo circa 70 minuti il gruppo crociato e’ tornato al Geovillage. Domani, ultimo giorno in Sardegna, il programma prevede un solo allenamento in mattinata a Pittulongu che concluderà di fatto il pre ritiro. I giocatori quindi saranno liberi fino al 13 luglio. Sabato 14 luglio,  si raduneranno alle 9.30 allo stadio Tardini e da qui partiranno in pullman per il ritiro di Levico Terme dove rimarranno fino al 28 luglio

Lunedì 9/7, Morrone: "Continuare sulla strada dell'anno scorso"

Stefano Morrone è ormai una bandiera del Parma. Il centrocampista crociato sta per iniziare la sua sesta stagione in gialloblu e dalla Sardegna commenta la scelta di disputare il preritiro al Geovillage di Olbia: “Iniziamo la stagione in un posto meraviglioso, quella di venire in Sardegna è stata un’ottima idea. E’ la prima volta che mi capita in carriera, stare vicino alle proprie famiglie mentre si inizia a lavorare è l’ideale per iniziare alla grande. E’ una novità che spero verrà riproposta in futuro”. Tu fai ormai parte dello ‘zoccolo duro’ del Parma e di una rosa che per quest’anno è stata in gran parte riconfermata: “Dobbiamo continuare sulla strada dell’anno scorso. Le regole che ci siamo dati in questi anni tra cui il rispetto dei compagni e del gruppo sono di fondamentale importanza per il futuro. La nostra idea dev’essere quella che si vince tutti insieme, non solo gli undici che scendono in campo. Noi ‘vecchi’ abbiamo il compito di mantenere questo pensiero e di trasmetterlo ai nuovi arrivati”. Come hai vissuto il finale di stagione e come ti immagini la prossima?: “E’ una domanda che mi fanno in tanti. Nel finale della scorsa stagione non ho giocato molto, ma come ho già detto io sono felice quando il Parma vince. Ovviamente ognuno vorrebbe giocare tutte le partite ma l’importante è farsi trovare pronto e da capitano dare l’esempio sia che si giochi un minuto sia che si giochi l’intera partita. Quello che conta è il Parma e spero sia così fino a fine carriera”. Come hai trovato Amauri dopo il suo ritorno?: “Ho trovato un giocatore molto carico. È stato accolto nel migliore dei modi. Nei sei mesi in cui era stato con noi era entrato nei nostri cuori soprattutto come persona, al di là dei gol importantissimi che aveva siglato”. Da capitano che messaggio lanci ai tifosi in questo periodo di campagna abbonamenti e di preparazione in vista della prossima stagione?: “Quello che vorremmo è continuare sulla striscia dell’anno scorso. Ai tifosi dico che è lecito sognare, noi cercheremo di non mancare gli appuntamenti importanti”.

Domenica 8/7, BIabiany: "Voglio arrivare alla doppia cifra"

Il suo l’anno scorso è stato un ritorno in grande stile. Con 6 gol è stato il terzo marcatore del Parma e dal preritiro di Olbia Jonathan Biabiany fa capire che non è il momento di fermarsi, anzi: “Quest’anno il mio obiettivo è sicuramente la doppia cifra – afferma il laterale gialloblu – Ci sono tutte le condizioni per migliorarsi e voglio fare il salto di qualità”. La società ha creduto in te e sicuramente questo ti responsabilizza: “Sono molto contento di questa riconferma, ho la fiducia della società e per questo li ringrazio. Nella stagione passata ho imparato nuovi ruoli e nuovi movimenti dove in futuro potrò esprimermi al meglio”. Hai qualche rimpianto per non essere stato confermato all’Inter?: “In quella società sono cresciuto e quando me ne sono andato c’è stata un po’ di delusione ma ora sono al Parma e penso solo a far bene qui”. Guardando al futuro cosa ti aspetti da questa squadra?: “Il primo obiettivo rimane la salvezza, raggiunta quella potremo ragionare su dove possiamo arrivare. L’anno scorso abbiamo fatto una grande stagione e quest’anno vogliamo partire forte per far vedere che siamo pronti e mantenere la striscia positiva delle ultime giornate. Se riusciamo a far ancora meglio saremo tutti contenti”. Sono partiti Giovinco e Floccari ma la concorrenza nel reparto avanzato non manca: “Abbiamo perso due giocatori importanti, anche a livello di gruppo, ma ne sono arrivati altrettanti di grande valore e prospettiva. Speriamo si inseriscano al meglio e ci diano una mano soprattutto a livello realizzativo”. Aspettiamo un tuo gol anche perchè dovrai dedicarlo alla piccola Keilys nata da solo un mese: “Sicuramente il mio primo gol sarà dedicato a lei. E’ nata da solo un mese ma mi sta dando tanta felicità e serenità”. Anche per te questo preritiro ad Olbia è una novità: “E’ una bella cosa che ha organizzato la società, poter stare insieme alla propria famiglia ed ai propri compagni è l’ideale per iniziare al meglio la nuova stagione”.

 Domenica 8/7: tra spiaggia e famiglie... spunta Parolo

Domenica di riposo per i giocatori del Parma a Olbia. Donadoni e il suo staff hanno deciso di lasciare la giornata libera per concedere la possibilità di un "meritato" riposo dopo gli sforzi profusi nei primi giorni di ritiro. parolo-parma-2Al fianco

degli atleti ci saranno le famiglie. Intanto in casa gialloblù è arrivato Marco Parolo, centrocampista proveniente dal Cesena, attraverso uno scambio di prestiti che interessa lo stesso calciatore e Gonzalo Brandao. Parolo arriva a titolo temporaneo con diritto di opzione per acquisizione definitiva a favore del Parma. Il giocatore è giunto nel pre ritiro di Olbia. Il difensore Gonzalo Brandao arriva a titolo definitivo con accordo di partecipazione dal Siena per poi essere girato al Cesena a titolo temporaneo.

Sabato 7/7: sabbia, mare e palestra, poi riposo

Prosegue al Geovillage il preritiro in Sardegna del Parma FC e anche il sabato per il gruppo crociato è stato caratterizzato da tempo splendido seppur molto caldo. Il programma non ha subito variazioni sostanziali. Al mattino, sotto lo sguardo incuriosito dei molti bagnanti che per il fine settimana hanno scelto la spiaggia di Pittolongu per una gita fuori porta, i gialloblu si sono allenati dalle 9 alle 10 concentrandosi su lavori specifici per la prevenzione degli infortuni e la propriocettività. A chiudere la breve ma intensa seduta tra sabbia e mare la nuotata ormai consueta. Al pomeriggio alle 18, dopo le sessioni di corsa dei giorni scorsi, la squadra ha lavorato nel centro fitness all’avanguardia del Geovillage dedicandosi ad esercizi mirati sulla forza funzionale e con sovraccarichi. Mister Donadoni e il suo staff hanno poi deciso di lasciare la domenica libera per concedere a tutti la possibilità di riposare e trascorrere l’intera giornata con le famiglie. Si riprenderà ad allenarsi da lunedi.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento