menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
 Foto Courtesy FOTOPIRAN- AGENZIA FOTOGRAFICA DI NICOLA PIRAN & Videoe20.net

Foto Courtesy FOTOPIRAN- AGENZIA FOTOGRAFICA DI NICOLA PIRAN & Videoe20.net

ALLA SCOPERTA DEL PADOVA | Non solo Neto, con Brevi un gran gruppo

Oltre al brasiliano, ci sono tanti giocatori forti. Dopo un inizio desolante, i veneti hanno già il Parma nel mirino: come finirà?

Sono giorni importanti in casa Padova: la fibrillazione che accompagna tutto l’ambiente è dovuta alla vittoria in rimonta contro la Feralpisalò e soprattutto alla partita del Tardini, contro un Parma che lascia ancora spazio a ragionevoli dubbi sulla tenuta di una squadra che quando deve ingranare, incredibilmente arretra. La squadra di Brevi viene da una bella partita, in cui è maturata anche una vittoria tutta cuore e carattere, nel segno di Alfageme che ha riportato i veneti proprio in scia Parma, distante appena tre lunghezze in classifica. E adesso l’obiettivo è quello di raggiungerli, approfittando dello scontro diretto che andrà in scena alla prossima giornata. Dopo un inizio poco incoraggiante, dopo che il Padova era stato dato per favorito, la squadra di Brevi si è ripresa. Cinque punti in quattro giornate, due sconfitte subito contro Samb e Fano. Tanto che l’allenatore era parecchio in bilico e si facevano i nomi dei sostituti. La piazza fremeva e la proprietà voleva i risultati. 

BREVI E NETO - Poi, dopo la vittoria sulla Reggiana, un bel 2-0, tutto è cambiato. Brevi ha cominciato a lavorare con più tranquillità dopo la riconferma e il suo 3-5-2 ha cominciato a dare i suoi frutti. L’ex giocatore del Torino predilige un calcio assai intenso, non ha un modulo di riferimento anche se in questo momento si esprime meglio con la difesa a tre. Come il Parma, tra l’altro, anche se non è escluso che ci sia un cambio di modulo per favorire l’ingresso in campo di Neto, il brasiliano classe ’79 ex Varese. Con lui in campo si potrebbe andare a sfruttare il suo estro e la sua fantasia senza andare a smantellare coppia di attacco composta da Alfageme, a segno contro la Feralpisalò e Altinier. Il brasiliano è la stella della squadra, ha vissuto cinque anni a Varese e ha sfiorato la A con una cavalcata super. Viene da un infortunio al menisco, ma è pronto per fare la guerra al Parma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento