menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Parma reparto per reparto: attacco esplosivo, ma con qualche doppione

Nocciolini sorprendente, Evacuo ha avuto diversi problemi. Calaiò, un giocatore fuori categoria

Trenta gol fatti non sono affatto pochi. Il Parma ha il terzo migliore attacco del girone, meglio dei crociati hanno fatto solo Pordenone (34 gol) e Bassano (32). In venti partite, la squadra di D’Aversa ha segnato 1,5 gol a gara, portando sul tabellino 8 giocatori: Calaiò è il capocannoniere crociato. Ha raggiunto già quota otto. Seguono Nocciolini con sette gol, Evacuo e Baraye con quattro, Giorgino e Scavone che hanno segnato due gol a testa, poi Guazzo e Corapi che hanno timbrato il cartellino una volta soltanto.  Quello d’attacco è un reparto affollatissimo. Qualcuno a gennaio farà sicuramente le valige, gli indiziati sono Melandri e uno tra Guazzo ed Evacuo, che piace a mezza Serie B oltre che a tutto il girone C di Lega Pro. Dipende dalla scelta di D’Aversa che sa di avere a disposizione un gruppo di fuoco importante e, nello stesso tempo, iper affollato. Pieno di giocatori simili. Prendete Evacuo e Calaiò: due bomber di razza, uno segna e regala giocate d’alta scuola (Calaiò) l’altro annaspa e non vede l’ora di avere un’opportunità. I due per caratteristiche si somigliano, faticano a oggi a giocare insieme perché la squadra non li supporta. E poi c’è pure Guazzo: tre prime punte per un posto, tre giocatori che giocherebbero ovunque. Accompagnati da gente come Melandri, Baraye e Nocciolini, la vera sorpresa di questo campionato.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento