menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma-Palermo 3-2 LE PAGELLE | Calaiò super, Gianni, che peso!

L'Arciere segna e lotta, Munari cuce e scuce

Dal nostro inviato

PARMA - Frattali 6 - Rischia alla fine, ma non deve strafare anche perché le polveri bagnate del Palermo vengono inumidite ulteriormente dalla sua difesa, brava a reggere l'urto nel periodo più importante dei rosanero. Qualche parata bassa, poco altro, sul gol di Rajkovic non sembra avere colpe specifiche. 

Gazzola 6 - Spinge poco, ha dalla sua Aleesami e deve fare attenzione. Gioca una partita accorta, concentrato e dotato anche di una buona forza, tira fuori l'esperienza e il carisma.

Iacoponi 6,5 - Partita positiva, Iacoponi ci mette sempre il suo mestiere e figura alla grandissima. E non era semplice  lunedì sera, con gente che a calcio ci sa giocare parecchio. Spazza, spezza e cerca pure di impostare.

Lucarelli 6 - Qualche palla pericolosa non gestita benissimo (vedi il contatto con Nestorovski nel primo tempo), ma grande mestiere e sicurezza. Nel secondo gol Rajkovic si stacca con i tempi giusti e lui va in difficoltà, ma resta su livelli che fanno invidia.

Gagliolo 6,5- Il salvataggio su Nestorovski nel primo tempo vale la pagnotta. Poco pulito negli interventi, soffre Rispoli e non riesce a trovare l'argine giusto sulle offensive dei rosanero perché solo e senza il raddoppio di Di Gaudio. Con Lucarelli si perde Neatorovski in occasione del 3-1.

86' Di Cesare ng

Dezi 7 - Cresce a vista d'occhio, riesce a essere incisivo in fase difensiva e in fase offensiva, corre per tutti e si sacrifica. Confeziona anche l'assist del 3-0 con il quale Calaiò mette in ghiaccio la gara. 

Munari 7,5- Un giocatore fondamentale: ci mette il piede, riesce sempre a essere al posto giusto nel momento giusto, cuce e scuce che è una bellezza, come ai bei tempi, Gianni guadagna il rigore del 2-0 con un'incursione prepotente.

Scavone 6,5 - Meno visibile di altre volte, la sua partita resta comunque positiva. Riesce a tamponare, ha sul groppone il salvataggio a corpo morto su tiro da fuori di Coronado.

Siligardi 6 - Si districa in mezzo al campo uscendo dalla zona rossa e cercando di servire i compagni in profondità. Ci riesce poco, va al tiro senza centrare il bersaglio grosso.

dal 64' Insigne 6 - L'ultimo contropiede resta agli occhi di uno stadio che lo sprona e cerca di accompagnarlo a fare la cosa giusta nel momento giusto. Fresco, raddoppia sistematicamente fino all'uscita di Aleesami, ma poteva gestire meglio qualche occasione. 

Calaiò 8 - Che giocatore: partita incredibile per presenza, concentrazione e forza, costanza nel pressing e gol. Tre: di sinistro in controbalzo, su rigore e da opportunista. Dodici gol in campionato, tredici in stagione. Numeri che incorniciano una stagione fantastica. 

Di Gaudio 6 - Bene nel primo tempo, non è continuo ma riesce comunque a dispensare il suo contributo

71' Anastasio 6 - Corsa e qualche occasione per mettersi in mostra.

All: D'Aversa 7 - L'ha vinta Calaiò, l'ha vinta la squadra, l'ha vinta lui che l'ha preparata così: attesa e ripartenze. E a un certo punto ha dominato l'avversario al punto che non sembrava il Parma, ma si è abbassato troppo concedendo il fianco a un Palermo non domo e mai stanco di provare lo sgambetto. Qualche rischio di troppo,  ma concede campo ai rosanero senza subire se non alla fine. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento