menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, D'Aversa studia le mosse anti-Zeman ma senza Ceravolo

L'attaccante è ancora lontano dalla forma migliore. Si spera almeno in una convocazione

Il fatto che Fabio Ceravolo si alleni ancora a parte e non sia recuperato del tutto desta parecchia preoccupazione nei tifosi del Parma che vedono La Belva come possibile risolutore di una sterilità degli attaccanti che dura da sette giornate (se si calcola il gol che Calaiò ha segnato su rigore contro la Cremonese). E che non vedono l’ora che il colpo grosso del mercato faccia irruzione nel mondo Parma per debellare questo annoso problema del gol che riguarda il reparto offensivo. 

L’infortunio dell’ex giocatore del Benevento a quanto pare è più complesso del previsto dato che mercoledì l’attaccante ha proseguito ad allenarsi con un programma differenziato dopo il suo rientro in gruppo e dopo la partitella di martedì a campo ridotto, condotta con i compagni a pieno regime. A metà settimana la punta ha ripreso a lavorare con Paolo Giordani, il preparatore atletico che generalmente si dedica al recupero degli infortunati svolgendo esercizi dedicati per rafforzare la parte del corpo interessata dal fastidio muscolare e per fare in modo che non si ripetano più situazioni simili a quelle dell’infortunio all’adduttore destro. 

Dopo un paio di sedute con la squadra, quando pareva essere convocabile per la partita contro il Palermo, D’Aversa in accordo con lo staff ha deciso di lasciarlo a casa per fare in modo che il suo recupero fosse pieno e si evitassero rischi di ricadute. Si spera possa far parte della spedizione anti-Pescara che D’Aversa sta cercando di organizzare nel migliore dei modi per riuscire a dare un messaggio chiaro al campionato che per ora procede a rilento e aiuta (sembra) il Parma, dato che nessuna squadra è ancora in fuga. 

Contro Zeman che ha raccolto dieci punti in otto partite, portando a casa due vittorie solamente e quattro pareggi (due i ko), i crociati ritroveranno Iacoponi che rientra dopo la squalifica ma non Di Cesare (che difficilmente ci sarà per la sfida con l’Entella). D’Aversa avrà il suo terzino destro augurandosi di poter contare presto sul pieno apporto di Ceravolo, lontano dalla migliore forma fisica. I centrali difensivi saranno probabilmente gli stessi che hanno sfidato La Gumina ed Embalo nella settimana scorsa. Lucarelli e Gagliolo completeranno il pacchetto con Scaglia a sinistra, rientrante dopo il turno di riposo del Barbera. A centrocampo Scavone pare favorito su Barillà, autore di una pessima prova a Palermo con D’Aversa che potrebbe pensare anche di dare un turno di riposo a Dezi (tutt’altro che brillante domenica scorsa, sempre impiegato fino a qui) e ributtare nella mischia Ciccio Corapi che, dopo il quarto d’ora del debutto con la Cremonese, è caduto nel dimenticatoio. Davanti, con Calaiò che rimane ad oggi l’unica certezza, ci sarà uno tra Baraye e Siligardi (non ancora al top).

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma aumentano i casi: 124 e un decesso

  • Cronaca

    Parma torna in zona gialla: cosa cambia

  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento