menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma-Piacenza LE ULTIME | Crociati ai quarti

Segnano Nocciolini al 5' del secondo tempo e Baraye

Dal nostro inviato

PARMA – Il Parma è ai quarti. Tra le prime otto c’è pure la squadra di D’Aversa che ha battuto il Piacenza per 2-0 grazie ai gol di Nocciolini e Baraye. In un Tardini carico, anche il Parma è carico a mille e per atteggiamento e corsa, quantità e qualità si fa notare.

Il Piacenza sorprende non tanto per atteggiamento, quanto per disposizione tattica: un 4-3-3 identico a quello di Roberto D’Aversa che si affida alla grinta di Corapi per la tecnica di Matteo Scozzarella. E il centrocampo ne giova per qualità e quantità.  Primo quarto d’ora di gioco trascorso a registrare il goniometro, poi via alla solita lotta. Protetto da Scavone e Munari, Ciccio si alza con il passare del tempo. Intensità, ritmo e grinta, portano la squadra di D’Aversa a giocarsela a tutto campo ma con difficoltà all’inizio di una partita che il Piacenza ha cominciato a spron battuto. Pronti via, con Nobile in panchina, Romero è stretto tra Matteassi e Franchi. Cazzamalli a sostegno con Taugourdeau e Saber. In mediana. La difesa regge l’urto offensivo del Parma che piano piano cresce d’intensità e prende la partita in mano. Senza fare neanche tanto male davanti, ma gestendo il pallone con grande intensità e portandosi alla fine del primo tempo con zero tiri in porta ma tanto predominio territoriale. I problemi in fase offensiva continuano, e sembra che il secondo tempo debba continuare tra mille problemi per arrivare al 90’ in grande sofferenza come aveva pronosticato anche D’Aversa in conferenza. La sofferenza c’è, ma viene scacciata dopo otto minuti dal rientro in campo da Manuel Nocciolini che non segnava da due mesi e mezzo.

E’ stato lui a ricacciare un pallone in avanti pescando Calaiò che lo ha protetto bene, è stato lui a concludere l’azione dopo che l’Arciere ha ricevuto la sua palla a centrocampo, l’ha difesa e l’ha data a Scaglia che in gran corsa arrivava da sinistra. Il piede gentile di Gigi l’ha pennellata su Nocciolini che in spaccata l’ha ribaltata in porta. E si è tolto di dosso una settimana di critiche, di polemiche e di tensioni. Partita sbloccata subito, messa in ghiaccio però solo alla fine, quando mancavano 9’ per il triplice fischio. Al 27’  però la partita si inclina in discesa per i crociati perché Sciacca, già ammonito, picchiava forte da un po’ di minuti e per un fallo su Corapi ha rimediato il secondo giallo. Se volessimo trovare il pelo nell’uovo, potremmo dire che il Parma non ha chiuso la partia prima e l’ha lasciata aperta fino al graffio di Yves Baraye che prima si era divorato un gol già fatto a tu per tu con Miori.

IL TABELLINO 

PARMA (4-3-3): Frattali 6, Iacoponi 7, Corapi 6,5, Mazzocchi 6 (38' s.t. ′Messina ng),Nocciolini 7,5 , (22' s.t.′ Edera 6), Baraye 6,5, Munari 6, Di Cesare 7 (41' s.t.. Saporetti ng), Calaiò 6,5, Scavone 7, Scaglia 7.
A disposizione: Zommers, Giorgino, Scozzarella, Mastaj, Garufo, Sinigaglia, Nunzella, Coly, Simonetti.All.: D’Aversa 6,5

PIACENZA (4-3-3): Moiri 6, Sciacca 4,5, Pergreffi 5,5, Taugourdeau 6, Silva 6, Matteassi 6, (20' s.t.′ Tulissi 5), Cazzamalli 5,5, (41' s.t.′ La Vigna ng, Saber 5, (1 s.t.′ Nobile 5), Masullo 5, Franchi5, Romero 5,5.

A disposizione: Lanzano, Pozzebon, Colombini, Segre, Bertoli, Castellana, Debeljuh, Abbate,, Dossena. All.: Franzini 5

Arbitro: Sig. Luca Massimi di Termoli. Assistenti: Sigg. Salvatore Affatato di Verbano-Cusio-Ossola e Gamal Mokhtar di Lecco. IV uomo: Lorenzo Maggioni di Lecco.

Note – Calci d’angolo: 3-6. Ammoniti: Sciacca (25”), Nocciolini (56′), Franchi (60′), Tulissi (67′), Sciacca (71′) Espulso Sciacca (71′) per doppia ammonizione. Recupero: 0’pt, 3’st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento