menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: D. Fornari

Foto: D. Fornari

D'Aversa: "Siamo stati bravi tatticamente"

"I complimenti alla squadra voglio farli per i 180' giocati: abbiamo concesso poco"

Roberto d'Aversa era ancora teso durante la conferenza stampa che ha seguito la partita. I suoi hanno vinto contro il Piacenza, ma non c'è da rilassarsi ed è tempo di lavorare: "Credo che i complimenti bisognava farli alla nostra squadra anche in altre partite, non solo stasera, perchè il Piacenza è una formazione molto organizzata, che fa giocare male le sue avversarie. Siamo scesi in campo molto determinati, non concedendo niente. Siamo stati bravi a sfruttare alcune delle numerose occasioni create. Abbiamo giocato con molta umiltà. Abbiamo fatto un’ottima gara anche a Piacenza, non concedendo tanto al loro gioco, che si fonda molto sulle palle alte per Romero. Scozzarella ha avuto i crampi a Piacenza e Ciccio Corapi è molto in forma. La mia fortuna è di disporre di giocatori come loro, che mi danno ampie scelte. Credevo che, stasera, il Piacenza giocasse con il 3-5-2, invece si sono messi con il 4-3-3 Noi ci siamo abituati, perchè in allenamento proviamo ad adattarci ai vari cambi di modulo. E’ chiaro che, in partita, le cose sono diverse. Abbiamo cercato di prendere contromisure, lavorando sulle seconde palle. La squadra si è adattata bene. Mi spiace per Edera perchè in un contropiede Calaiò non lo ha visto e sono contento del ritorno al gol di Nocciolini e Baraye. Sono ancora più contento per non aver subito gol per la quarta partita di fila. Dobbiamo pensare positivamente. I ragazzi devono pensare di essere quelli di stasera. In precedenza abbiamo avuto solo un periodo di appannamento. Il morale, dopo stasera, aumenta, le giocate sono più spensierate, come nel secondo tempo. Questo, però, deve essere solo un punto di partenza per migliorare, perchè già in passato ci è successo di adagiarci dopo grandi prestazioni. Sento spesso dire che abbiamo solo undici giocatori, ma posso garantire che negli allenamenti ci sono ragazzi che stanno raggiungendo una condizione ottimale come Edera e, poi, guardate Messina, che non giocava da tanto tempo, e lo stesso Saporetti. Mi spiace solo che non posso far giocare tutti. Non mi piace parlare degli arbitri, perchè sono persone che possono sbagliare. Stasera mi sono complimentato con la terna, perchè ha arbitrato bene, con lo stesso metro per tutte entrambe le squadre. Credo che la mia squadra possa giocare ancora meglio in serie B rispetto alla Lega Pro, perchè può sfruttare meglio le proprie caratteristiche con squadre che affrontano le partite più aperte. Quale avversaria preferirei ai Quarti ? Nessuna in particolare. Dobbiamo pensare a noi stessi, perchè nessuna partita è semplice. Se affrontiamo le gare con questa passione i nostri valori possono emergere. Il nostro gioco dipende anche da quali squadre si affrontano. Non è pensabile affrontare il Piacenza, per esempio, contando sul doppio pareggio, perchè può succedere di tutto improvvisamente e, ve lo ricordo, noi abbiamo perso il campionato con le squadre più piccole”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento