menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gigi Apolloni al Tardini - foto D. Fornari

Gigi Apolloni al Tardini - foto D. Fornari

Parma, Apolloni tra Piacenza e mercato: "Tante defezioni, arriveranno degli altri"

"Stiamo valutando tutto, sia in entrata che in uscita"

Il ritorno tra i professionisti, il debutto al Tardini, la Coppa Italia e il Piacenza, in mezzo il mercato. La testa di Gigi Apolloni è invasa da pensieri, positivi e non, da sensazioni che ha ricominciato ad assaporare, mai sopite del tutto in questi due mesi e mezzo lontano dal campo e dall'agonismo puro. Il periodo non è dei migliori "abbiamo tante defezioni, gambe pesanti e siamo pure incompleti". Questo in sintesi il messaggio del tecnico del Parma in conferenza stampa durante la presentazione della gara del debutto. E c'è pure un appello al mercato, "ci saranno sicuramente nuovi arrivi, stiamo valutando chi e i ruoli in cui mancano i giocatori. Sono fiducioso perché chi verrà darà sicuramente una mano alla rosa". Gigi sta chiedendo insistentemente un difensore, e si acconteterebbe di avere a disposizione un altro centrocampista e un attaccante più leggero rispetto ad Evacuo e Calaiò (non convocato per la sfida contro il Piacenza), visto che Longobardi è destinato a lasciare il Parma "si stanno facendo delle valutazioni, lui ha preso tempo perché ha anche altre offerte, la decisione verrà presa di comune accordo". Alla sua cessione vanno aggiunte almeno un altro paio di uscite, per sfoltire una rosa che sarebbe già ampiamente sufficiente per tentare la scalata al Girone B. Non è facile, ma a questo ci si penserà da domenica in poi, dato che l'obiettivo è quello di ben figurare in Coppa, con tutte le difficoltà del caso: "Abbiamo alcune defezioni, dovremo fare di necessità virtù - dice Apolloni -. Diversi nostri ragazzi vanno verificati oggi in rifinitura. Abbiamo avuto sette-otto giocatori con la febbre in questi giorni. Bisogna valutarli. La condizione è un altro aspetto da appurare". Davanti ci sarà spazio per Evacuo, in coppia con Nocciolini. "Calaiò non andrà nemmeno in panchina - spiega il tecnico - non essendo ancora tesserato con noi. Tutti gli elementi nuovi hanno lavorato in maniera seria e assorbito bene i carichi di lavoro. La formazione non si discosterà molto da quanto abbiamo visto nelle ultime partite. La Coppa Italia di Lega Pro è una competizione importante. Vogliamo portarla avanti, anche perché permetterà a tutti di mettersi in mostra. Specie a chi in campionato non riuscirà a imporsi da titolare ogni domenica". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 88 nuovi contagi e 4 decessi

  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento